SALERNITANA - BENEVENTO: cresce l'attesa tra i tifosi

13.09.2019 20:30 di TS Redazione   Vedi letture
Fonte: salernonotizie
© foto di Carlo Giacomazza/tuttosalernitana.com
SALERNITANA - BENEVENTO: cresce l'attesa tra i tifosi

L’attesa, si sa, aumenta il desiderio. Ed è proprio questo l’effetto che la sosta per gli impegni delle nazionali e il posticipo del match col Benevento sembra stia producendo. La scorta di 1.500 tagliandi per il Settore Ospiti dello stadio Arechi viaggia verso il sold out.  E nonostante la Giornata Granata e gli intoppi che si sono registrati nei giorni della prevendita a prezzi agevolati riservati agli abbonati, anche negli altri Settori dell’impianto di via Allende ci saranno tante persone. Fino a ieri sera, al termine della prima giornata dedicata alla prevendita “libera”, sono stati venduti più di 4 mila biglietti.

Si viaggia verso il rapido superamento delle 10.000 presenze e si vola verso quota 15000 per un derby che segnerà il record per questo avvio di stagione, non solo per la Salernitana ma, probabilmente, per la Serie B (fin qui il primato appartiene alla sfida tra Frosinone ed Ascoli con 10.712 spettatori, seguita dal derby Crotone-Cosenza con 10.547). L’Arechi si prepara, insomma, ad indossare l’abito bello, quello delle occasioni importanti. La speranza è che anche in campo le due squadre possano offrire uno spettacolo all’altezza della cornice di pubblico. Mister Ventura ha recuperato Giannetti ma non sa ancora con chi farlo giocare, visto che Jallow è di rientro dalla lunga trasferta col suo Gambia e le sue condizioni sono da verificare.

Migliora lo stato di forma di Cerci, che viaggia verso la prima convocazione stagionale. Mentre ancora non sono state sciolte le riserve riguardo a Kiyine: se non fosse arruolabile, a sinistra toccherebbe all’ex Lopez. In mezzo al campo, ai lati di Di Tacchio, ci sarà Firenze ed uno tra Odjer (alter ego naturale dell’infortunato Akpa Akpro) e Maistro, visto che il talentuoso Dziczek non ha ancora avuto modo di farsi conoscere da Ventura. In difesa, in attesa del miglior Heurtaux, non ci saranno novità. Ancora fuori causa Billong e Lombardi.