Se oggi la Salernitana non si trova al posto del Lecce non è tanto per la sconfitta col Monza che, dopo tanti risultati positivi, ci può stare, quanto per alcuni punti persi all'andata contro avversarie alla portata. A distanza di quattro mesi esatti, dunque, pesa come un macigno lo 0-2 maturato all'Arechi contro un avversario che, in verità, soffrì i granata anche in doppia inferiorità numerica e fu avvantaggiato dall'espulsione prematura di Leonardo Capezzi. Sarà questo uno stimolo in più per portare a casa un successo che, lo diciamo senza badare alla scaramanzia, condurrebbe i granata virtualmente in serie A senza passare per i playoff, a meno che il Lecce non vinca a Monza. E' la partita della vita, sportivamente parlando, e la voglia di riscatto potrebbe essere determinante contro un Pordenone, però, che non è ancora salvo e non può permettersi di arrivare all'ultima giornata con il Cosenza a poche lunghezze.

Sezione: News / Data: Lun 03 maggio 2021 alle 19:00
Autore: Luca Esposito / Twitter: @lucesp75
Vedi letture
Print