Ospite della trasmissione "SeiGranata", l'ex dirigente di Cavese e Juve Stabia Vito Giordano ha commentato così la vittoria ottenuta dalla Salernitana ijn quel di Cremona: "Non me ne voglia il mio amico Fabio Pecchia, ma i granata hanno meritato la vittoria. E' stata una prestazione fantastica, da squadra matura e consapevole dei propri mezzi. Prima mezz'ora alla grande, risultato sbloccato subito e poi fase difensiva fatta con attenzione maniacale, proprio come vuole l'allenatore. E' evidente che c'è un gruppo che segue alla lettera lo staff tecnico, è una componente da non sottovalutare. Quando vinci su un campo storicamente ostile tenendo in panchina Mantovani, Cicerelli, Anderson, Kiyine e Tutino, per di più senza Lombardi e Dziczek che sono atleti di valore, significa che puoi e devi ambire alla promozione diretta. Ci stanno regalando un grande sogno, è giusto che la città di Salerno respiri l'aria dl calcio importante. Cosenza? E' una partita tosta, contro un avversario che ha bisogno di punti per evitare la retrocessione ma che non lascerà spazi. Se dovessimo sbloccarla subito credo che potremmo assistere ad una vittoria convincente, ma in questa serie B così equilibrata non ci sono le cosiddette squadre materasso e bisognerà stare attenti dal primo al novantesimo. Mi sento di dire una cosa a tutti quegli esperti che parlano di non gioco: evidentemente non capite molto di calcio. Il pallone è un'altra cosa. Nessuna squadra mi sembra faccia questo gioco spettacolare o spumeggiante, il famoso tiki taka tante volte non porta punti. Il risultato è quello che conta, il resto sono teorie inutili: Castori sta lavorando egregiamente e dobbiamo assolutamente fidarci del nostro condottiero".

Sezione: Esclusive TS / Data: Mar 09 marzo 2021 alle 23:00
Autore: Gaetano Ferraiuolo
Vedi letture
Print