TS - SALERNITANA: la società smentisce incontri con altri imprenditori

22.09.2020 12:45 di TS Redazione   Vedi letture
TS - SALERNITANA: la società smentisce incontri con altri imprenditori
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Si sta facendo un gran parlare in queste ore della notizia di alcuni imprenditori fortemente interessati alla Salernitana e pronti ad incontrare la proprietà. Addirittura ci sarebbero già date, orari, luoghi e liste di acquisti, dirigenti e possibili allenatori. Tutto sarebbe partito da un audio diffuso su whatsapp da parte di un tifoso che prospettava ribaltoni immediati e la possibilità di iniziare il campionato con una nuova dirigenza. La proprietà prosegue nella strada del silenzio stampa, ma non è da escludere possa esserci qualche presa di posizione ufficiale tramite comunicato. Salvo colpi di scena, quindi, giovedì non ci sarà nessun incontro. Si parlava anche della possibile presenza del Governatore Vincenzo De Luca, ma risulta difficile immaginare che la massima carica di una Regione possa interessarsi di una società privata e delle trattative per un passaggio di consegne. Tanto più perchè l'ex Sindaco, nel 2011, fu chiarissimo: "Diamo il club nelle mani di due imprenditori che avranno piena autonomia, da questo momento in poi l'amministrazione comunale e la politica si fanno da parte. Non è compito nostro parlare d'altro". Stesso concetto ribadito dall'assessore Mariarita Giordano e da altri politici locali in queste settimane. In questo clima di confusione è comprensibile che una notizia del genere abbia alimentato scalpore, sta alla razionalità di tutti valutare la fattibilità di certe operazioni. "Probabilmente qualcuno si diverte a mettere in giro voci, così giovedì sera si dirà che la società non ha voluto cedere e accrescerà il clima di tensione intorno alla Salernitana" uno dei commenti letti su facebook, altri invece già prevedono un cambio di società e reputano assai credibili le fonti. Ad oggi vale quanto fu detto da Mezzaroma un anno fa al Castello Arechi: non ci sono proposte ufficiali, le eventuali trattative concrete non nascono sugli organi di informazione e la proprietà non ha intenzione di cedere. Giovedì non è lontano, ai posteri l'ardua sentenza.