La testa della classifica gratifica questa Salernitana che è partita a fari spenti ma che dopo nove giornate di campionato fa chiaramente intendere che nella corsa alle posizioni che contano ci sono anche loro.
Nessun volo pindarico, per carità, ma bisogna evidenziare come la squadra granata abbia risposto 'presente' in questo inizio di stagione con grande temperamento e voglia di dare il massimo per disputare un torneo di primo piano. E la vittoria di Cosenza certifica il buon lavoro del gruppo iniziato tra mille difficoltà e tanto scetticismo che spesso hanno rasentato l'assurdo. Poi appena arrivano i risultati tutti (o quasi) fanno marcia indietro elogiando calciatori e staff.

E' chiaro che finora Castori ha tirato su una Salernitana che, con tanti calciatori di categoria, non ha mai abbassato la guardia in nessuna gara. Qualche incomprensione solo a Ferrara, contro la Spal ma va detto che quella sconfitta, maturata nel primo tempo, è arrivata contro una squadra come quella di Marino che non fa mistero di puntare alla serie A. Dunque pochissimi rimpianti che sono stati subito assorbiti dalle due vittorie contro Cremonese e Cosenza. E in terra silana l'ex Gennaro Tutino è stato il castigatore dei lupi di casa. Il suo gol, pesantissimo, ha fatto isolare i granata in testa alla classifica con due punti di vantaggio sulle altre antagoniste.

I tifosi, ora, sono consapevoli che questo campionato, iniziato sotto i migliori auspici, possa andare avanti con grande dedizione da parte di tutto il team. Che certamente non abbasserà la guardia e cercherà sempre, affrontando le altre squadre, di arrivare al massimo risultato. Ed il primo posto ti da' sempre una grande spinta per far meglio e cercare di non mollarlo mai. Come spera di fare questa Salernitana attesa da impegni importanti contro squadre che non ti daranno tregua ma la forza della squadra di Castori sta proprio nel credere nel buon lavoro finora fatto in queste prime nove giornate di campionato. Con i risultati che sono sotto gli occhi di tutti.

Sezione: Editoriale / Data: Mar 01 dicembre 2020 alle 10:26
Autore: Enzo Sica
Vedi letture
Print