Pensare di affrontare un avversario abbordabile dopo le sfide contro Empoli e Monza sarebbe un errore. Non inganni la classifica perchè, senza la pessima gestione targata Massimo Oddo, il Pescara si ritroverebbe in ben altre posizioni. Certo, con Breda non è che le cose siano andate meglio. I biancazzurri hanno continuato ad alternare vittorie prestigiose (come quella all'Adriatico sul Monza) e sconfitte incredibili negli scontri diretti con Entella, Cremonese e Vicenza. La proprietà, però, è intervenuta sul mercato e, leggendo i nomi che analizzano la rosa, possiamo dire che il Pescara non è, sulla carta, inferiore ai granata. Fiorillo in porta è una garanzia da anni, in difesa è arrivato un elemento esperto come Sorensen e ci sono Jaroszynski e Bocchetti che hanno tutto per essere determinanti in cadetteria. Memushaj-Valdifiori-Maistro è terzetto di centrocampo di buon livello, senza dimenticare che in attacco è arrivato Asencio e si aggiunge a Galano e Ceter, con un Machin in più nel motore e giovani interessanti in panchina. E' chiaro che non ti ritrovi solo per caso a lottare per evitare la retrocessione diretta, ma l'undici del Pescara è competitivo e non bisognerà assolutamente pensare ad una gara già vinta in partenza. Questo campionato è di qualità indiscussa rispetto al passato e non esistono partite semplici. 

Sezione: News / Data: Ven 22 gennaio 2021 alle 20:00
Autore: Gaetano Ferraiuolo
Vedi letture
Print