La sosta per le nazionali per riprendere, poi, la marcia in questo campionato di serie B che la Salernitana sta affrontando con vigore, determinazione ma soprattutto tanta voglia di rimanere appiccicata al carro dei primi due posti che vogliono dire promozione diretta in serie A. Si fanno i dovuti scongiuri, è chiaro, ma la squadra di Castori è compatta, solida, sicura del cammino che sta facendo con le ultime otto gare della regular season che possono essere determinanti.

La vittoria contro il Brescia ci induce a fare molte riflessioni. Che sono senza dubbio positive visto che il gol di Bogdan ha fatto pendere l'ago della bilancia dalla parte dei granata che anche nei momenti difficili di quella gara non hanno mai lesinato nessun cedimento. La compattezza della difesa, la solidità del centrocampo, la grande volontà degli attaccanti, uno tra tutti Tutino che si è sacrificato anche per dare una mano ai compagni di squadra sono il termometro di una squadra che fa della forza di squadra il proprio cavallo di battaglia. E se tutti remano nella stessa direzione, se tutti cercano di completarsi a vicenda, allora si può anche pensare che questa possa essere la stagione giusta. Sempre con quel pizzico di scaramanzia che non deve mai mancare proprio nei momenti topici della stagione. Ed in questo caso, con una ripresa che si preannuncia scoppiettante la gara di Lecce assume un particolare e anche decisivo valore. Infatti la seconda, il Lecce e la terza, Salernitana, divise da un sol punto cercano di non far allontanare di molto l'Empoli. Insomma le emozioni, la voglia di fare, la grande forza di questa Salernitana che in serie B non aveva in tutti questi anni di B, sei, toccato già 51 punti con otto gare che ancora mancano alla fine ci induce a sognare che possa accadere qualcosa di eccezionale che probabilmente nessuno aveva pronosticato ad inizio stagione. Ed il merito di tutto quanto sta succedendo va ad una grande società che ha costruito questa squadra con il tecnico Castori, colui che era stato accolto con scetticismo nell'agosto scorso ma che si è rivelata la scelta giusta (ed i risultati lo stanno avvalorando) per questo difficile campionato di serie B...

Sezione: Editoriale / Data: Mer 24 marzo 2021 alle 13:00
Autore: Enzo Sica
Vedi letture
Print