Riceviamo e pubblichiamo la lettera di Carmine Prisco, grande tifoso della Salernitana residente a Pontecagnano e conduttore della trasmissione "Cento+": "Vittoria scacciagufi....Un gruppo di uomini veri, con veri attributi, quello granata che sbanca il Del Duca di Ascoli e che si stringe attorno a Patrick Dziczek regalando un sabato esaltante alla tifoseria granata ( quella vera). Appunto....a Salerno tira da un po' di tempo un' aria strana, dopo 4 pareggi consecutivi accompagnate da buone prestazioni c'era un clima di grande e ingiustificato pessimismo. Persino sugli infortuni si sono spesi fiumi di parole in libertà ed invece, cari gufi,  la Salernitana è viva, è una realtà, grazie al certosino lavoro di Fabrizio Castori. Uomo che tira dritto per la sua strada e fa del lavoro la sua arma vincente. Vincere contro la squadra marchigiana non era facile, dall' avvento di Sottil mai sconfitta in casa, reduce da un'ottima partita contro la Reggiana. Proprio per questo non inganni il commento di chi parla solo di approccio sbagliato dei bianconeri. Questi uomini veri, capitanati da un Di Tacchio commovente per il gesto che forse ha salvato la vita dal polacco, meritano solo applausi. E basta parlare sempre di argomenti che hanno anche abbastanza scocciato: la multiproprietà, le battute di Lotito e tutti questi ritornelli che ascoltiamo da troppo tempo, proposti da chi non riesce a godersi un momento di festa. Salerno vuole sognare senza se e ma e semmai dedicare qualcosa di importante ad un ragazzo in maglia granata che ha messo a rischio la sua vita per la Salernitana. Solo questo dovrebbe fare tacere certi beceri discorsi. Applausi Salernitana, sotto con il prossimo avversario: forza granata!". 

Sezione: Tifo granata / Data: Dom 21 febbraio 2021 alle 22:00
Autore: Gaetano Ferraiuolo
Vedi letture
Print