Riceviamo e pubblichiamo la lettera di Carmine Prisco, storico tifoso della Salernitana di Pontecagnano e presentatore della trasmissione “Cento+2 in onda ogni venerdì alle 19:30 sulle frequenze della webradio dell’Associazione Freedom, un format nato in collaborazione con la redazione di TuttoSalernitana, molto innovativo e ricco di contenuti che sta riscuotendo grande successo. Ecco il suo pensiero: ” Finché la barca va… lasciale andare…” La Salernitana chiude il girone di andata del campionato di B a 34 punti che, al di là della posizione di classifica , è tanta roba, come direbbe qualcuno. Di questo dobbiamo ringraziare Castori e la squadra granata, che si è conquistata con le unghie questi punti, andando anche al di là del valore reale dell’ organico, rispetto alle corazzate ” paracadutate” dal campionato di A, del plurimiliardario Monza, della ormai non sorpresa Cittadella eppure….c è distacco nella tifoseria granata che non è mica schizzofrenica. Insomma dall’ altra parte c'è la società muta, chiusasi in un silenzio rotto solo quando c’è da dire le solite trite e ritrite frasi di circostanza. Lontana assai anni luce da una piazza che vorrebbe risposte, certezze, perché il calcio che piace a tutti è sognare, non partecipare, darsi degli obiettivi, per creare comunque entusiasmo. Ecco il punto: senza entusiasmo , tifosi divisi tra guelfi e ghibellini, un mercato che , ad oggi, tranne Coulibaly, ha portato solo scarti riciclati dalla Lazio. Ed allora Castori mi sembra più solo, come questi calciatori che dobbiamo dirlo degnamente vestono il granata, con il cuore, con la grinta, nonostante gli spalti siano desolatamente vuoti . Allora godiamoci il momento, finché la barca va…lasciamola andare ma tanti tanti interrogativi restano ed i tifosi tutti sono stati messi alla porta non solo per Covid ma per manifesta incomunicabilità tra le parti. Sperando che il girone di ritorno non confermi i tanti dubbi sulla reale volontà di questo team di regalare quel sogno che tutti vogliAmo. Forza Salernitana!”

Sezione: Tifo granata / Data: Mar 26 gennaio 2021 alle 22:00
Autore: Gaetano Ferraiuolo
Vedi letture
Print