Che Gioacchino Galeotafiore sia uno dei prodotti più interessanti del vivaio granata non ci sono dubbi, del resto è stato spesso aggregato alla prima squadra sia da Colantuono, sia da Ventura, sia dallo stesso Castori che, nel ritiro di Sarnano, gli ha concesso spazio in tutte le amichevoli stilando una relazione molto positiva. Girato in prestito al Foggia dopo la disavventura del Covid, il roccioso centrale non ha praticamente mai trovato spazio e potrebbe rientrare alla base per decidere con il ds Fabiani dove chiudere la stagione. Non a Salerno, naturalmente, dal momento che il reparto difensivo è quello che offre le maggiori garanzie. Tre le ipotesi possibili. Trasferimento in D al Messina di Novelli (sarebbe un titolare, ma occorrerebbe una procedura burocratica particolare in virtù del passaggio da professionista a dilettante), prestito al Potenza di Ezio Capuano o Paganese, club che già in estate sembrò ad un passo dalla chiusura della trattativa. Già all'inizio della prossima settimana potrebbero esserci sviluppi, ma l'avventura a Foggia è ai titoli di coda. 

Sezione: Mercato / Data: Gio 14 gennaio 2021 alle 18:00
Autore: Gaetano Ferraiuolo
Vedi letture
Print