Ennesimo turno infrasettimanale per il campionato cadetto contrassegnato da poche reti. Le principali emozioni si concentrano principalmente a Venezia e Pescara dove entrambe le compagini locali vengono sconfitte al termine di rocambolesche sfide rispettivamente da Lecce ed Ascoli. Due partite chiave per gli equilibri del campionato in vetta e in coda. Intanto il Monza torna al successo non senza fatica e continua a seguire a debita distanza l'Empoli. Cade ancora la Spal dell'ormai ex tecnico Marino mentre prosegue l'ottimo stato di forma del Brescia. Andiamo, dunque, a scoprire l'undici ideale:

FALCONE (Cosenza): Sempre reattivo e sicuro nelle uscite. Para un rigore a Giacomelli e conferma uno dei suoi più grandi punti di forza. Incolpevole sulla rete di Valentini.

CARLOS AUGUSTO (Monza): Dinamico e sempre nel vivo del gioco, si avventa come un rapace sul pallone vagante e sblocca la partita.

PADELLA (Vicenza): Il Vicenza, causa inferiorità numerica, per buona parte del secondo tempo non supera la metà campo e tocca a lui prendere per mano la squadra. Non si scompone mai e vince quasi tutti i duelli aerei.

VALENTINI (Vicenza): Lui e Padella hanno formato la coppia perfetta. Non era facile gestire l’inferiorità per così tanto tempo. Firma il pareggio biancorosso e regala un punto alla sua squadra.

PARISI (Empoli): La solita spina nel fianco sulla fascia sinistra. Molto attivo in particolare nel secondo tempo, quando parte in velocità non viene quasi mai contenuto dai neroverdi: da segnalare la traversa colpita al 58' con un pallonetto tentato dalla distanza.

VAN DE LOOI (Brescia): All'inizio è leggermente limitato dalla marcatura stretta di Kingsley, con il tempo trova il modo per districarsi dell'avversario e proprio in avvio di secondo tempo pesca il jolly di serata che sblocca il punteggio.

CASTAGNETTI (Cremonese): Buone le due fasi. Segna un gol clamoroso e stupendo con un tiro al volo dalla propria metà campo. Le immagini scorreranno su tutte le tv del mondo.

MAZZITELLI (Pisa): Dominante, arriva sempre per primo sulle seconde palle facendo valere il fisico. Raddoppia con uno stacco imperioso.

MARSURA (Pisa): Sblocca il risultato con un inserimento perfetto. La prima rete in maglia nerazzurra e poi un cross al bacio per il 2-0 dopo un bello spunto in velocità.

CODA (Lecce): Non doveva giocare, ma alla fine è l'uomo del match con una doppietta.

DIONISI (Ascoli): Partenza di personalità. È suo il primo tiro della gara. Nella ripresa prende in mano i suoi e, da leader, riporta il risultato in parità con un gran colpo di testa su cross di Saric. Un trascinatore. Il migliore, nel complesso.

Sezione: Serie B / Data: Mer 17 marzo 2021 alle 17:30
Autore: Davide Maddaluno / Twitter: @DavideMaddalun1
Vedi letture
Print