Dopo il tour de force con annessi turni infrasettimanali, la Serie B va al riposo per la pausa Nazionali. Lo fa al termine di una giornata ricca di spunti interessanti a partire dalla rovinosa caduta del Monza, surclassato dal Venezia dell'ispiratissimo Aramu. Non perdona, invece, l'Empoli che si mantiene saldo al comando nel mentre dietro è spettacolo. Il Lecce doma il Frosinone con un grande Coda e sancisce la fine dell'era Nesta in Ciociaria, la Salernitana si riscopre più cinica che mai e stende anche il Brescia alimentando un ruolino di marcia estremamente positivo. Dietro restano critiche le situazioni di Virtus Entella e Pescara, primo successo per Rastelli alla guida della Spal. Andiamo, dunque, a scoprire l'undici ideale del week-end:

FALCONE (Cosenza):  Almeno 3 parate decisive. Sempre attento. Non può nulla sul gol.

BOGDAN (Salernitana): Sblocca la gara con un’incornata perfetta e sfiora il gol in altre due occasioni. Un fattore quando avanza sulle palle inattive, mentre in difesa concede pochissimo.

VICARI (Spal): Insuperabile. Dolorante dopo mezz’ora di gioco, stringe i denti e continua a guidare il reparto difensivo.

MODOLO (Venezia): Sempre attento, allontana tutti i palloni che spiovono in area di rigore. Anche nel momento di difficoltà serra i ranghi e gestisce la difesa.

VALENTINI (Vicenza): Copre benissimo la zona di campo di sua competenza lasciando pochissimi spazi alle giocate degli avversari. Pericolo costante sui calci d'angolo, le prende praticamente tutte lui nel gioco aereo.

VARONE (Reggiana): Dorme un pochino nel primo tempo, scatenato nella ripresa. Un gol, uno sfiorato e solita grinta.

TACHTSIDIS (Lecce): Illumina la manovra leccese soprattutto nella ripresa, con gli assist per il secondo gol di Coda e per il sigillo finale di Rodriguez.

MALEH (Venezia): Nella prima frazione è attento e recupera parecchi palloni, nella ripresa si inserisce negli spazi e crea sempre pericoli. Ogni strappo è un problema per il Monza, ma deve crescere in zona gol: si divora due gol fatti.

ARAMU (Venezia): Sblocca una gara complicata, poi si mette ad insegnare calcio: tripletta da applausi, il pallone è meritatissimo.

DENIS (Reggina): Entra e segna un gol di vitale importanza, regalando a Baroni un pareggio insperato.

CODA (Lecce): Il bomber leccese non si ferma più, arrivando a 8 gol nelle ultime 4 gare. Accade tutto nella ripresa, con i due gol che indirizzano il match intervallati dal rigore fallito.

Sezione: Serie B / Data: Lun 22 marzo 2021 alle 17:30
Autore: Davide Maddaluno / Twitter: @DavideMaddalun1
Vedi letture
Print