Il campionato di Serie B si ferma per consentire al Pescara colpito dal Covid di recuperare le tre gare rinviate e consentire a tutte le formazioni di allinearsi all'insegna della regolarità. Ma ieri si è giocato e a farla da padrona è stata la Salernitana con la clamorosa remuntada nel recupero ai danni del Venezia. Godono i granata ma esultano anche Empoli e Lecce mentre altre affermazioni fondamentali sono quelle centrate da Cittadella, Ascoli e Pordenone. Andiamo, dunque, a scoprire l'undici ideale del week-end:

MAENPAA (Venezia): Semplicemente strepitoso in almeno tre occasioni. La Salernitana sbatte a più riprese contro il muro finlandese, che non può nulla sui due gol. Sul primo gol compie un altro miracolo su Casasola, prima del tap-in di Gondo, mentre viene ostacolato da Djuric in occasione del raddoppio.

MERONI (Pisa): Autoritario negli anticipi, aggressivo nella marcatura su Gliozzi che non la vede mai. Elegante in fase di impostazione.

PUCINO (Ascoli): Grande prestazione del terzino ex Salernitana che, anche quando sembrava ko per infortunio, ha stretto i denti sfornando qualche cross delizioso.

DI CHIARA (Reggina): Un martello sulla fascia sinistra. Bella sfida con Libutti.

GARGIULO (Cittadella): Entra e decide il derby, segnando un gol di vitale importanza per la stagione del Cittadella.

GUCHER (Pisa): Torna a giocare dal primo minuto in quella che è diventata ormai la sua posizione naturale di trequartista e zittisce le critiche con una prova super. La sblocca con una magia e si procura la punizione del raddoppio.

HENDERSON (Lecce): Tarantolato: pressa per 5 e realizza anche un gran gol.

BAJRAMI (Empoli): Il vero fattore della gara: è imprendibile sulla trequarti, spaccando a metà le linee delle Rondinelle prese quasi sempre alla sprovvista dalle sue giocate. Mette lo zampino in ogni segnatura dei toscani, il quarto centro personale in campionato è la ciliegina sulla torta.

SABIRI (Ascoli): Se riuscisse a esprimere con continuità il suo talento sarebbe già da categoria inferiore. Si capisce subito che è ispirato, segna un grande gol e manda in porta i compagni con estrema lucidità.

CIURRIA (Pordenone): Realizza due gol da bomber vero: il primo di rapina sgusciando tra le maglie giallazzurre, il secondo da grande opportunista.

GONDO (Salernitana): E' l'uomo della provvidenza granata. Realizza una doppietta in appena due minuti di un peso incredibile, mandando in visibilio tutti i supporters granata.

Sezione: Serie B / Data: Dom 18 aprile 2021 alle 17:30
Autore: Davide Maddaluno / Twitter: @DavideMaddalun1
Vedi letture
Print