Torna in campo a pieno regime il campionato cadetto in attesa del tour de force finale. Il primo verdetto aritmetico è costituito dalla retrocessione in Lega Pro della Virtus Entella mentre l'Empoli rinvia la promozione in A e domani sarà messo a dura prova dalla sete di punti del Cosenza. Il Monza sbanca l' "Arechi" dopo una settimana di polemiche con Balotelli a far la parte del leone. Il Venezia riscatta l'incredibile ko di Salerno e si aggiudica il derby con il Chievo mentre in coda torna a sperare la Reggiana. Andiamo, dunque, a scoprire l'undici ideale del week-end del 1 maggio.

FALCONE (Cosenza):  Grandi interventi, con un rigore parato a coronamento di una prestazione da incorniciare.

PUCINO (Ascoli):  Si fa vedere molto sulla fascia destra accompagnando spesso l’azione offensiva e andando in diverse occasioni al cross. Perfetto il passaggio filtrante per il 2-0 di Bajic.

AJETI (Reggiana): Gli avversari gli rimbalzano addosso, ostacolo insormontabile della retroguardia granata. Segna un gol di importanza capitale che tiene vive le ultime speranze di salvezza della Reggiana.

MODOLO (Venezia): Impeccabile nella protezione dell’area, per i numerosi palloni che allontana anticipando gli attaccanti avversari.

KRAGL (Ascoli): Cresciuto molto nella fase difensiva, anche se non è un terzino naturale. Lotta su ogni pallone mentre nella fase di possesso fa vedere delle buone giocate con la sua qualità.

BJARNASON (Brescia): Nel primo tempo è l'elemento più vivace nella formazione di Clotet, si incarica di sbloccare il punteggio con una spizzata su calcio d'angolo e tiene sempre in apprensione gli avversari. Nella ripresa si fa prendere dalla generosità dispensando assist e giocate illuminanti per i compagni.

FRATTESI (Monza): Una costante spina nel fianco per la retroguardia salernitana, costretta agli straordinari per fermarlo. Apre le marcature sfruttando una dormita della difesa di casa, poi sfiora nuovamente il gol con una bella girata. Svernicia a più riprese i difensori granata, prestazione maiuscola.

ROSAFIO (Cittadella): Prima l'assist per il gol di D'Urso e poi un gol fantastico segnato al "suo" Lecce: giornata indimenticabile per il classe '94, grande protagonista del successo granata al "Via del Mare" 

TREMOLADA (Cosenza): Due gol, uno più bello dell'altro, per dare speranza ai suoi ed affossare definitivamente - o quasi - il Pescara. Top player di categoria.

DI MARIANO (Venezia): Letteralmente imprendibile sulla sinistra, tiene sempre in apprensione la difesa avversaria e mette in mezzo cross invitanti come quello sfruttato da Crnigoj. Completa la sua prova da sogno con la rete del definitivo 3-1.

BALOTELLI (Monza):  Entra e con una disinvoltura unica realizza una doppietta pesantissima che vale tre punti d'oro. 

Sezione: Serie B / Data: Lun 03 maggio 2021 alle 17:30
Autore: Davide Maddaluno / Twitter: @DavideMaddalun1
Vedi letture
Print