SALERNITANA: il senso civico del pubblico: "State a casa"

15.03.2020 22:00 di Gaetano Ferraiuolo   Vedi letture
© foto di Prospero Scolpini/TuttoLegaPro.com
SALERNITANA: il senso civico del pubblico: "State a casa"

La tifoseria salernitana sta vivendo con grande maturità e senso civico questo periodo particolarmente convulso e che nessuno si sarebbe mai aspettato. Non mancano sui balconi alcune bandiere interamente granata mischiate a quelle tricolore, qualcuno fa riecheggiare a tutto volume la canzone di Mietta "Vattene amore" o ripropone una cassetta del 1998 con tutti gli inni che accompagnarono il cavalluccio marino in serie A. E' accaduto a Pastena, presso la casa del presidente del CCSC Riccardo Santoro e della figlia e tifosissima Alessia. Sul web è arrivato anche l'appello di Raffaele "Vikingo", componente di spicco della Frangia Kaotika: "Anche io sto male: mi manca la curva, mi manca la Salernitana, mi mancano i miei amici, mi manca il mio gruppo. Purtroppo, però, è un periodo difficilissimo. Ricordate il nostro coro "Non mollare mai"? Pensiamolo sempre, specialmente nei momenti di sconforto. Presto torneremo ad abbracciarci, intanto stiamoci tutti a casa". Stesso discorso anche per il Salerno Club 2010 che, con senso di responsabilità, ha sospeso la trasmissione "Tifosissimi" così come ha fatto il Mai Sola.