Da una parte l’ambizione di confermare il nucleo centrale della squadra che ha conquistato la serie A, dall’altra la volontà di iniziare a sondare il mercato per rinforzare la rosa. In attesa di novità confortanti sul fronte societario, per il ds Fabiani e il tecnico Castori sono ore di relax ma anche di lavoro silenzioso. Sguardo soprattutto su Mamadou Coulibaly e Gennaro Tutino. Il primo ha sulla sua testa il riscatto da 2,5 milioni di euro fissato ad inizio gennaio, quando la Salernitana riuscì a strapparlo all’Udinese dopo un lunghissimo corteggiamento. Ben più intricata la situazione legata a Tutino: le condizioni per il riscatto da 5 milioni di euro non si sono attivate, rendendo il discorso più complicato. Sull’attaccante peserà la decisione del neo-tecnico partenopeo Spalletti , pronto a studiare il numero nove granata in ritiro prima di dare il proprio placet ad un nuovo addio. I granata restano alla finestra. Da dirimere anche le situazioni legate a Jaroszynski e Gondo, entrambi pronti a ritornare ma solo a titolo definitivo, mentre con la Lazio bisognerà stabilire il futuro dei tanti calciatori in prestito. Castori spinge per riavere Casasola e Anderson . In ascesa anche le possibilità per Adamonis e Cicerelli . In difesa, i preferiti di Castori sarebbero il ducale Gagliolo e il sannita Letizia , entrambi già avuti al Carpi.

Nella lista anche Luperto del Napoli, Caldirola del Benevento, Golemic del Crotone e Reca dell’Atalanta. A centrocampo le chance Viola e Hetemaj a parametro zero dal Benevento stuzzicano, stessa formula per l’arrivo solo da ratificare di Cavion dall’Ascoli. Piacciono Molina del Crotone oltre ai babies Frattesi e Colpani : il primo è uno dei pilastri dell’Under 21 e tornerà al Sassuolo, il secondo è stato già allenato da Castori ma il Monza non vuole cedere. In attacco è Simy è l’autentico sogno di mercato ma sul gigante nigeriano del Crotone si è accesa un’asta da circa 8 milioni di euro. Lasagna e Inglese i profili in grado di abbinare gol ed esperienza in serie A, con il pollice alto di Castori che li ha svezzati e consacrati tra i grandi nell’era Carpi. Coda vorrebbe riprendersi la massima serie dopo la delusione di Lecce e la destinazione Salerno rappresenterebbe la più romantica delle soluzioni. Piacciono e non poco anche Dany Mota Carvalho e Ounas ma per entrambi servirà aspettare oltre che superare non poca concorrenza. Tra tutti, il più vicino resta Manneh del Catania ma per l’attaccante classe 1998 è prevista un’esperienza in prestito in serie B.

Sezione: Mercato / Data: Sab 05 giugno 2021 alle 10:00 / Fonte: La Città
Autore: TS Redazione
Vedi letture
Print