Il mercato della Salernitana, come sempre, attende il sigillo di Claudio Lotito . Il multi-patron è stato ospitato sabato scorso in Vaticano da Papa Francesco con tutta la famiglia - la moglie Cristina e il figlio Enrico - in udienza privata per celebrare i 121 anni della Lazio. Presto, però, Lotito sarà chiamato a dare una svolta anche alle (poche) operazioni di cui ha bisogno la rosa granata che intanto arriverà con un solo volto nuovo per il big match di Empoli. Dopo lo squillo Mamadou Coulibaly , Fabrizio Castori attende anche altro. Per la sfida di Empoli in programma domenica sera, il trainer di Tolentino ripartirà dai suoi fedelissimi, potendo puntare anche sul pronto utilizzo di Coulibaly in mediana. Proprio il centrocampo resta il reparto nel mirino della Salernitana, con la candidatura prepotente di Giovanni Crociata emersa nelle scorse ore. Tra la Salernitana e il calciatore scuola Milan c’è l’ostacolo chiamato Crotone: i pitagorici, proprietari del cartellino, non sembrano intenzionati a volersi privare dell’incursore nonostante gli appena 24 minuti disputati nella prima parte di stagione. Classe 1997, e pertanto tesserabile come under, Crociata è stata la candidatura a sorpresa lanciata da Castori nel summit tenutosi nei giorni scorsi con il ds Angelo Fabiani . Resta in auge anche la candidatura di Mirko Carretta . L’attaccante, pronto a lasciare il Cosenza già nelle prossime settimane o a giugno quando andrà in scadenza di contratto, avrebbe trovato un accordo di massimo con la Salernitana sulla base di un’intesa biennale. Resta però il nodo legato alla trattativa tra i club, con rapporti sempre più tesi fra le dirigenze dopo la lunga battaglia legale legata alla sfida del San Vito-Marulla che finirà sui banchi del Collegio di Garanzia del Coni. L’idea di uno scambio con Niccolò Giannetti fatica a decollare a causa del lauto ingaggio della punta scuola Juventus. Perde quota l’idea Antonio Di Gaudio , la cui lunga inattività che preoccupa la dirigenza granata.

Sezione: News / Data: Mer 13 gennaio 2021 alle 11:00 / Fonte: La Città
Autore: TS Redazione
Vedi letture
Print