Manca soltanto una partita alla chiusura di questo lungo mese. E la Salernitana sabato, tra le mura amiche dello stadio Arechi, dovrà affrontare un Pescara in netta difficoltà. Un Pescara che non se la sta passando bene dal punto dei vista dei risultati. Però come abbiamo sempre detto, e scritto, il calcio è strano e quando meno te l'aspetti può ribaltare tutto. Dunque, granata, stiamo attenti alla trappola abruzzese. Una trappola che può allungare il trend negativo degli uomini di mister Castori

Quelli del cavalluccio marino non vincono una partita dallo scorso ventisette dicembre, in casa con il Venezia. Da allora soltanto sconfitte e una discesa (seppure minima) in classifica. Ma questi passi falsi dovranno servirci per continuare la stagione nel migliore dei modi: dando sempre il massimo in campo, dal primo all'ultimo minuto. Non saranno mesi facile, questo è ovvio. Ma la rosa campana ha tutte le carte in regola per fare bene e stupire. L'obiettivo minimo resta la salvezza, tutto quello che arriverà sarà un di più. Non lasciamoci sfuggire questa ghiotta occasione, avanti Salerno. 

Sezione: News / Data: Gio 21 gennaio 2021 alle 14:00
Autore: Orlando Aita / Twitter: @OrlandoAita1992
Vedi letture
Print