Si è concentrata tra venerdì e sabato l'undicesima giornata del campionato cadetto. Da domani, infatti, è già tempo di turno infrasettimanale con l'anticipo tra Reggina e Venezia. Riavvolgendo il nastro nell'ultimo turno disputato spicca la brillante affermazione del Brescia sulla Salernitana che resiste in vetta anche grazie al ko della Spal per mano del Cittadella. La palma di migliore di giornata va a Leonardo Mancuso, autore di un poker da urlo nella vittoriosa trasferta dell'Empoli a Chiavari. Vivace pari tra Lecce e Frosinone mentre un buon Monza in attesa di Balotelli piega all'inglese il Venezia. In coda rocambolesco pari tra Cremonese ed Ascoli mentre il Vicenza nel segno di Paolo Rossi va a vincere d'autorità a Pescara. Andiamo, dunque, a scoprire la formazione ideale:

CEROFOLINI (Reggiana): Si fa rimpiangere, da buon ex, con almeno tre interventi decisivi.

RIGIONE (Chievo Verona): Rischia di lasciare il campo nel primo tempo per un problema alla caviglia, rimane in campo e firma anche il gol del tris del Chievo sfruttando la leggera marcatura di Vasic.

CARACCIOLO (Pisa): Impeccabile in marcatura e sui palloni alti. Non concede mai la profondità a Diaw.

CARLOS AUGUSTO (Monza): Non appena cala il ritmo del match sale in cattedra e dimostra di avere potenzialità di categoria superiore che giustificano, almeno per ora, l’investimento da 3 milioni di euro. Sbaglia un cross, ma la mette all’incrocio: fortunato, certo, ma il suo match resta comunque ottimo.

VAN DE LOOI (Brescia): Primo gol italiano per l'olandese che in molti già paragonano a Tonali. Si inserisce benissimo dalle retrovie e fredda Belec da pochi passi, ci riprova quasi da centrocampo senza inquadrare lo specchio.

MANCOSU (Lecce): La sua posizione tra le linee mette sempre in apprensione gli avversari ogni volta che il pallone passa tra i suoi piedi. Trova l’assist per il pari di Adjapong e segna con grande caparbietà il gol del sorpasso sradicando palla a Bardi. Un passo in più.

STULAC (Empoli): Due delle reti di Mancuso sono da ascrivere ai suoi assist invitanti. Sceglie sempre la giocata giusta e cerca anche la conclusione personale ma Borra gli nega la gioia del gol.

VARONE (Reggiana): Eroe di giornata: abile sia in ripiegamento che in fase di contropiede, sblocca la gara con un meraviglioso piattone che si insacca all'angolino. Non esultando per rispetto dei suoi ex tifosi.

MARGIOTTA (Chievo Verona): Dopo il gol contro il Frosinone, si ripete anche stasera con una doppietta da attaccante. Taglia due volte la difesa amaranto, movimenti perfetti e reti che mandano al tappeto la Reggina.

MANCUSO (Empoli): Devastante. Nel primo tempo non ha occasioni degne di nota ma intorno al quarto d'ora della ripresa sale in cattedra segnando 3 gol in un battibaleno, ulteriormente impreziosite dal poker, una girata di grande potenza e precisione. Si porta a casa il pallone e non potrebbe essere altrimenti.

TORREGROSSA (Brescia): Imprendibile anche per la miglior difesa dei campionati professionistici, Aya e Bogdan non la vedono praticamente mai. Innesca i compagni di squadra con giocate di altissima classe, fondamentale anche quando non segna. Devastante.

Sezione: Serie B / Data: Dom 13 dicembre 2020 alle 17:30
Autore: Davide Maddaluno / Twitter: @DavideMaddalun1
Vedi letture
Print