Il pari ad occhiali nel posticipo tra Pordenone ed Empoli ha chiuso la decima giornata del campionato cadetto ma costituito solo l'antipasto dei recuperi in programma oggi. Un turno che sorride ancora una volta alla Salernitana, cinica nell'aggiudicarsi i tre punti contro l'ostico Cittadella. Pari spettacolo nel big match tra il Lecce ed il Venezia, insieme ai granata la più grande sorpresa di questa prima parte di stagione. In attesa di Super Mario, il Monza crolla con la Reggiana mentre la Reggina torna al successo e induce il Brescia all'esonero di Lopez. Andiamo, dunque, a scoprire l'undici ideale del week-end:

FURLAN (Empoli): Non fa rimpiangere Brignoli. Decisivo dopo pochi secondi con un gran riflesso su Diaw, perfetto nelle uscite.

TOMOVIC (Spal): Impeccabile dietro. Chiude la partita ritrovando il gol che gli mancava da due anni.

TIRITIELLO (Cosenza): Si batte senza paura in difesa e nel finale piazza il gol che regala al Cosenza un punto prezioso. Caparbio.

BOGDAN (Salernitana): Dal suo lato il Cittadella attacca in massa creando non pochi grattacapi, ma se la cava egregiamente. Decide la gara con un gol pesantissimo nel finale.

VALERI (Cremonese): Costante spinta sulla sinistra nel primo tempo. Nella ripresa si limita a difendere e lo fa discretamente.

BELLOMO (Reggina): Prova autoritaria e di qualità per il dieci amaranto, mette in mostra tutte le qualità in una partita sicuramente non facile. Nel primo tempo prova il tiro in porta dalla distanza, nella ripresa pennella l'assist per Crisetig.

RADREZZA (Reggiana): Gol meraviglioso ed assist al bacio per Kargbo. Gara dominante per l'ex più atteso.

NOVAKOVICH (Frosinone): Trascina i ciociari alla rimonta di forza sul Chievo Verona. Parte timido, esplode alla distanza.

PALOSCHI (Spal): Implacabile sotto porta. Segna due gol da predatore, poi manda in porta Di Francesco.

FORTE (Venezia): E' davvero...Forte. Due goal da attaccante di razza al cospetto dell'attuale rivale per la classifica dei marcatori Massimo Coda. Micidiale.

CETER (Pescara): Serata di grazia per il gigante biancazzurro, migliore in campo in assoluto. Consente all'allievo Breda di battere il maestro Rossi. Il gol è la ciliegina sulla torta di una notte da leone in cui si prende la scena.

Sezione: Serie B / Data: Mar 08 dicembre 2020 alle 17:30
Autore: Davide Maddaluno / Twitter: @DavideMaddalun1
Vedi letture
Print