SERIE B - La Top 11 della quinta giornata

Modulo 3-5-2
26.09.2019 19:30 di Davide Maddaluno   Vedi letture

I due pareggi di Trapani e Salerno chiudono la quinta giornata nonchè primo turno infrasettimanale stagionale di Serie B. A guidare la classifica in solitaria l'intraprendente Ascoli, seguito a ruota dal trio Benevento-Perugia-Empoli. Continua a deludere il Frosinone mentre in coda la situazione resta pressocchè immutata con Cosenza, Juve Stabia e Trapani che faticano a trovare il bandolo della matassa. Veniamo, dunque, alla Top 11 di giornata, schierata con il 3-5-2:

LEALI (Ascoli): Nonostante venga meno sollecitato rispetto alla gara di Castellamare, si conferma una sicurezza per il reparto e l'intera squadra marchigiana.

DI CHIARA (Perugia): La fascia mancina ha un assoluto padrone, mette lo zampino nel raddoppio umbro guadagnandosi il penalty realizzato da Iemmello.

CAMPORESE (Pordenone): Il giovane virgulto della cantera Fiorentina, tiene a bada i colossi sanniti Coda ed Armenteros. Il goal realizzato la più classica ciliegina sulla torta.

BENEDETTI (Cittadella): Uno dei migliori in campo, tanti cross interessanti e sempre puntuale in copertura.

KOUAN (Perugia): Entra e conferisce vigore e dinamismo alla manovra offensiva della squadra di Oddo. Meritatissimo il sigillo del 3-1.

KRAGL (Benevento): Ormai recuperato a tutti gli effetti, il suo sinistro è subito letale per il Pordenone. Oltre al goal, solita prestazione di qualità e quantità.

BENALI (Crotone): Si inserisce con i giusti tempi tra le maglie della Juve Stabia, con e senza la sfera, confermandosi tra i più pericolosi. Arrotonda il risultato nel corso del lungo recupero.

FRATTESI (Empoli): Una serata magica per il baby ex Roma e Sassuolo: primo goal in Serie B, dominio in mezzo al campo, tanta personalità (anche davanti alle telecamere). Man of the week.

CAPELLO (Venezia): Avvia il successo sul campo dell'ex capolista Virtus Entella dopo appena tre minuti. Dopo aver sfornato assist preziosi nel recente passato, si mette in proprio dando credito con un'ottima gara all'acuto iniziale. 

MARCONI (Pisa): Legittima il titolo provvisorio di capocannoniere con l'ennesima doppietta che mette paura all'Empoli. Il Pisa pende letteralmente dalle sue labbra. O meglio, goal.

IEMMELLO (Perugia): Cecchino dal dischetto, si conferma su standard realizzativi, qualitativi e statistici di primo livello.