Potenza-Salernitana prima (con una condanna in realtà storica, non c'era nessun tesserato granata indagato e si parlò di un abuso), Salernitana-Bari poi, senza contare tante altre situazioni extracalcistiche che purtroppo sporcarono l'immagine di Salerno a livello nazionale a causa dello sport. Per fortuna ci pensò proprio un calciatore granata a fare un gesto di grandissimo coraggio e rispetto che consentì alla Salernitana di riabilitarsi agli occhi di tutti i tifosi italiani. Peccato che la società e la dirigenza dell'epoca non diedero abbastanza risalto alla scelta di David Mounard di denunciare un evidente tentativo di combine alla vigilia della sfida interna contro il Gavorrano, squadra che aveva bisogno di punti salvezza a cospetto di una capolista già matematicamente promossa. Mister Perrone, in conferenza stampa, preferì non commentare l'accaduto, Mounard invece probabilmente si fidò di compagni sbagliati poichè la notizia uscì sui giornali ancor prima che si recasse in Procura per mostrare i messaggi incriminati. "Dovevamo giocare la partita con il Gavorrano" ricorda ai nostri microfoni con un mix di amarezza e di orgoglio "qualche ora prima ho ricevuto alcuni sms molto sospetti. Mi ritengo un uomo leale e un grande professionista, ho denunciato immediatamente e sono scattate le indagini. Non so se nel calcio di oggi sia un merito essere persone trasparenti e senza scheletri negli armadi, ma lo rifarei altre mille volte. Ho due figlie e cerco di crescerle circondate dai veri valori della vita. La mattina, quando ti alzi allo specchio, devi anche poterti guardare in faccia".

Per la cronaca la Salernitana vinse 2-1, ma diversi calciatori del Gavorrano non riservano un trattamento propriamente affettuoso nei confronti del fantasista francese, costretto a lasciare il campo per infortunio e a saltare metà ritiro. E fu certamente uno smacco non di poco conto vedere che la società granata organizzò un'amichevole proprio contro il Gavorrano, senza rimarcare l'episodio a livello nazionale quando si parlava di calcioscommesse e di vicende che hanno fatto esplodere bombe molto grosse. In realtà, se oggi David è così ben voluto dalla piazza, è perchè i tifosi gli riconoscono coraggio, senso d'appartenenza, spirito sportivo e rispetto per la maglia. Una omessa denuncia (come purtroppo accaduto, per omertà e paura, a tanti colleghi) poteva addirittura mettere in discussione la promozione della Salernitana sul campo. 

Sezione: News / Data: Ven 27 novembre 2020 alle 20:00
Autore: Gaetano Ferraiuolo
Vedi letture
Print