Ennesimo turno infrasettimanale per il campionato cadetto, caratterizzato da importanti pareggi e vittorie esterne. Come quella dell'Empoli che viaggia spedito verso il ritorno in A. I toscani approfittano dei mezzi passi falsi di Monza e Lecce senza dimenticare il contestato X ad occhiali tra Salernitana e Spal. Fondamentale blitz corsaro del Pescara di Grassadonia mentre nel posticipo un ottimo Vicenza riporta sulla terra la Cremonese. Andiamo, dunque, a scoprire l'undici ideale del turno numero 26:

DI GREGORIO (Monza): Se la squadra di Brocchi esce dal Benito Stirpe con un punto in tasca è soprattutto merito suo. Diventa protagonista nel finale con tre interventi decisivi, sui due gol subiti può fare poco e nulla.

SALVI (Frosinone): Non inizia col piede giusto, ma dopo qualche minuto diventa una spina nel fianco sinistro dei brianzoli. Firma il 2-2 con una conclusione al volo precisa e praticamente imparabile.

CARACCIOLO (Pisa): Chiude tutti i varchi, facendo valere esperienza e senso della posizione. Va pure vicino al gol sugli sviluppi di corner.

BARLOCCO (Vicenza): Importante presenza sulla fascia sinistra, serve a Meggiorini l'assist per il primo gol e nel finale è autore di un gran contropiede che potrebbe chiudere definitivamente i giochi.

CICIRETTI (Chievo Verona): Oltre a dare la consueta qualità alla manovra, sblocca un match decisamente equilibrato con un sinistro da fuori area che fulmina Perisan.

MARIN (Pisa): Una delle sue migliori prestazioni da quando è in nerazzurro. Accelerazione e assist al bacio per Mastinu, da il là all’azione del raddoppio.

BJARNASON (Brescia): Cambia il volto al match con un impatto devastante. Sblocca il match dopo quattro minuti risultando poi una spina nel fianco costanza della difesa del Cosenza.

ARAMU (Venezia): Letale dal dischetto per la rete che apre la marcature, vero uomo d'area in occasione della rete del 2-1: si porta il Venezia sulle spalle e con i suoi due gol la formazione veneta potrà vivere l'atmosfera del secondo posto almeno per una notte.

MEGGIORINI (Vicenza): Fa sentire la sua presenza non solo in fase offensiva ma anche quando si tratta di pressare i portatori di palla avversari. Due grandi inserimenti per il doppio vantaggio del Vicenza nel primo tempo e l'assist per Nalini che vale il 3-1. Si ripete dopo la fantastica rovesciata da posizione impossibile.

OLIVIERI (Empoli): Svaria al fianco di Mancuso realizzando l'1-0 e propiziando, con uno splendido colpo di tacco, la rete del raddoppio.

GYTKJAER (Monza): Farà pure un lavoro ‘oscuro’, ma diventa decisivo per il punteggio finale. Gran movimento sul primo palo al momento della prima rete, giocata da numero 9 sul secondo gol. Tocca pochi palloni, ma lo fa nella maniera corretta.

Sezione: Serie B / Data: Mer 03 marzo 2021 alle 17:30
Autore: Davide Maddaluno / Twitter: @DavideMaddalun1
Vedi letture
Print