Martedì sera la Salernitana tornerà in campo per affrontare la Spal, in quello che sarà il match valido per la 26esima giornata di questa Serie B. I granata ospiteranno all’Arechi – alle 19 – la Spal, per tentare quello che non è stato portato a compimento contro la Reggiana: spezzare questa catena di pareggi che è ormai arrivata a ben cinque segni X.

Per guarire dalla "pareggite", gli uomini di Fabrizio Castori dovranno fare ciò che non sono riusciti a mettere in pratica all’andata. A novembre, la formazione di Pasquale Marino si impose infatti sui campani per 2 reti a 0, approfittando dei corridoi centrali lasciati scoperti dai granata e della qualità dei propri giocatori offensivi.

Oggi, però, la Salernitana si ripresenta agli estensi con una maturità ed una consapevolezza acquisita col passare delle giornate, che l’hanno portata ad essere una seria candidata per la promozione diretta. L’andamento altalenante delle altre “big” lascia aperto qualsiasi discorso, ma la compagine di Castori deve ricordarsi come si vince.

I biancazzurri arriveranno all’Arechi con un passo falso complicato da dimenticare: contro la Reggina, oltre ad aver perso 4-1 la Spal è persino rimasta in campo in inferiorità numerica, a causa dell’espulsione di Mora che dunque salterà l’impegno con i granata.

Con il KO incassato contro i calabresi, la Spal ha chiuso il suo febbraio calcistico senza neanche un successo: cinque uscite stagionali, tre pari ed due sconfitte. Un andamento leggermente più positivo per la Salernitana, che di gare non ne ha perso ma ha raccolto soltanto 8 punti sui 18 disponibili.

Due formazioni, dunque, che hanno rallentato la propria marcia nell’ultimo mese: martedì ci si aspetta una svolta, da una parte o dall’altra.

Sezione: News / Data: Dom 28 febbraio 2021 alle 20:30
Autore: Ferdinando Gagliotti / Twitter: @Ferdinandogagl3
Vedi letture
Print