Il caso Monza ha sollevato un gran polverone soprattutto a Salerno. I brianzoli, infatti, sabato saranno di scena all'Arechi per una sfida che metterà in palio punti pesantissimi in chiave promozione. Posta in palio che rende ancora più aspro lo scontro sull'interpretazione delle norme anti-Covid dopo che otto calciatori hanno oltrepassato i confini nazionali per trascorrere qualche ora in Svizzera al Casinò di Lugano. L'Ats Brianza li metterà in quarantena ma, da quanto filtra, dovrebbe prevalere il protocollo anti-Covid della Figc che in caso di negatività ai tamponi consentirà ai calciatori di proseguire l'attività agonistica e, quindi, di allenarsi e giocare. A Salerno in tanti hanno chiesto l'intervento dell'Asl che, tuttavia, ha chiarito la sua posizione attraverso le parole del dirigente dell'unità operativa complessa Igiene Pubblica, Arcangelo Saggese Tozzi.

Sezione: News / Data: Gio 29 aprile 2021 alle 13:30 / Fonte: ottopagine
Autore: TS Redazione
Vedi letture
Print