IL MIGLIORE IN CAMPO: è già "Tutino-mania". Lo show dell'attaccante sotto lo sguardo di Lotito

18.10.2020 18:00 di Gaetano Ferraiuolo   Vedi letture
IL MIGLIORE IN CAMPO: è già "Tutino-mania". Lo show dell'attaccante sotto lo sguardo di Lotito
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com

Stabilire chi sia stato il migliore in campo ieri è esercizio piuttosto semplice. Gennaro Tutino è stato l'autentico trascinatore della Salernitana, un calciatore che mancava da lustri e che sta facendo la differenza non solo per le sue indiscutibili doti tecniche, ma anche e soprattutto per la fame di calcio e per la gran voglia di essere determinante che lo hanno spinto a preferire Salerno ad altre realtà teoricamente più ambiziose per riportare entusiasmo e riscaldare una piazza, ad oggi, freddissima. La doppietta di ieri racchiude un po' tutto: senso della posizione, qualità, rapidità, imprevedibilità, capacità di non dare punti di riferimento ai difensori avversari. Tutino è il classico attaccante che "sente la porta". Lo avevamo visto a Verona, quando ha trasformato una sponda innocua in un grandissimo gol. Abbiamo avuto la controprova ieri, con la sua prima doppietta in maglia granata che lo colloca già in testa alla classifica marcatori e che lo consacra come il colpo del mercato estivo. Pur essendo un rapace dell'area di rigore, l'ex Cosenza mostra anche una certa disponibilità al dialogo con i compagni: crossa, fornisce assist, spazia su tutto il fronte offensivo, di fatto ha propiziato i due gol di Kupisz e il quasi pokerissimo di Djuric, con cui l'intesa cresce giorno dopo giorno. Se poi avesse segnato da centrocampo con quel tiro dai cinquanta metri staremmo parlando ufficialmente di un fenomeno. Chissà che la presenza di Lotito in tribuna non lo abbia ulteriormente galvanizzato, con la speranza che il patron faccia un investimento esclusivamente in ottica granata senza proiezioni biancocelesti. La Salernitana ha in casa un grande giocatore, il nuovo Marco Di Vaio. E non deve assolutamente lasciarselo scappare.