E' Sanasi Sy l'innesto a sorpresa per il reparto difensivo della Salernitana, quel famoso esterno mancino che serviva come il pane e che potesse consentire a Lopez di tirare il fiato dopo aver giocato per tutto il girone d'andata. Un'operazione da 100mila euro, almeno stando a quanto riportato da tutti i siti che seguono la Sampdoria che, ieri mattina, contava di annunciare il buon esito dell'affare salvo poi imbattersi nel sorpasso granata. Il giocatore sarebbe stato proposto a Fabiani da alcuni procuratori che lo hanno seguito da tempo e che avevano percepito la sua volontà di confrontarsi con il calcio italiano. Under, molto stimato da mister Ranieri (e questa è già una prima garanzia), di proprietà della Salernitana e richiesto anche da società tedesche, Sy può giocare indifferentemente nel 4-4-2 e nel 3-5-2. Sulle sue potenzialità c'è una certa divergenza tra gli addetti ai lavori: c'è chi dice debba migliorare molto in fase difensiva ma che sia rapidissimo e abile quando spinge e crossa dalla trequarti, chi invece lo considera più bravo in marcatura e nell'uno contro uno. Chiaramente ci vorrà un tempo fisiologico per adattarsi al calcio italiano, per conoscere la lingua ed assimilare la mentalità del gruppo e le idee di Castori, presumibilmente con il Pescara partirà dalla panchina per avere un assaggio del campionato di B prima di esordire a Reggio Calabria. Con il suo arrivo i granata dovrebbero giocare più stabilmente con una retroguardia a quattro; assieme a Cicerelli o Kiyine formerebbe una corsia di sinistra molto rapida e imprevedibile, manna dal cielo per gli attaccanti ai quali arrivano pochissimi palloni. Ad ogni modo sarà il campo a parlare. La speranza è che sia un altro colpo alla Akpa Akpro.

Sezione: News / Data: Mar 19 gennaio 2021 alle 23:00
Autore: Gaetano Ferraiuolo
Vedi letture
Print