SALERNITANA: oggi altro giro di controlli al Mary Rosy Giallo Lazio, Lotito sentito in Procura

26.11.2020 13:30 di TS Redazione   Vedi letture
Fonte: Il Mattino
SALERNITANA: oggi altro giro di controlli al Mary Rosy Giallo Lazio, Lotito sentito in Procura
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com

Tamponi... girevoli. Anche e più delle porte dell'infermeria in casa Salernitana che ieri ha fatto registrare qualche acciaccato di troppo. Nulla di grave, a quanto pare, soltanto qualche scoria della vittoriosa «battaglia» casalinga con la Cremonese. I test anti-covid, invece, tengono terribilmente banco di questi tempi. In tutto l'ambiente granata, nel campionato cadetto e non solo. Oggi, la Salernitana effettuerà un nuovo giro di tamponi dopo che il difensore Antreas Karo è risultato positivo al coronavirus, domenica scorsa alla vigilia del match con la Cremonese. Il giocatore è andato immediatamente in isolamento nella sua abitazione a Salerno ed il gruppo squadra è entrato «in bolla», con tamponi da fare ogni 48 ore. Come da protocollo, insomma. Finora, i test effettuati sull'intera rosa sono stati per fortuna tutti negativi. Nel primissimo pomeriggio di oggi (alle ore 13) nuove verifiche, con il personale del laboratorio di analisi della Futura Diagnostica di Avellino (che fa capo all'ex presidente dei lupi, Walter Taccone) che si recherà al Mary Rosy per effettuare un nuovo giro di tamponi. I risultati si conosceranno soltanto in tarda serata. Inutile dire che sono ore di attesa e giorni delicati in casa Salernitana visto che Karo si era allenato con la squadra di rientro dalla nazionale cipriota sabato scorso

L'INCHIESTA Ma l'attenzione sui tamponi non è rivolta solo sul fronte del protocollo sanitario. Ci sono anche le inchieste che tengono banco e che rischiano di minare la credibilità dei campionati. Vicende che, è giusto rimarcarlo, toccano solo di riflesso la Salernitana. Ieri Claudio Lotito, in qualità di presidente della Lazio, è stato sentito come persona informata sui fatti dal Procuratore della Repubblica di Avellino, Vincenzo D'Onofrio, che lo ha convocato in tribunale nel capoluogo irpino nell'ambito dell'inchiesta sulla difformità di risultati di alcuni tamponi dei giocatori biancocelesti, processati proprio dalla Futura Diagnostica dell'indagato Massimiliano Taccone. Lotito è arrivato ad Avellino intorno alle 13.30 ed ha lasciato il Palazzo di Giustizia alle 17.20.