In tante città italiane le società di calcio scendono in campo in modo anche netto e perentorio per tutelare la propria tifoseria qualora la stessa si sentisse danneggiata da qualcosa. I tifosi della Salernitana sono convinti che il rinvio delle prossime giornate sia una forzatura determinata dalla volontà di penalizzare i granata e agevolare altri club che, ad oggi, si trovano ad inseguire. Tutti i presidenti della cadetteria hanno espresso la propria opinione, solo a Salerno continua ad esserci questo difetto di comunicazione che porta a rifiutare interviste (se non a pochissimi circuiti preferenziali. Ognuno fa il suo lavoro, ci mancherebbe, la responsabilità non è dei colleghi) e a non fare nessuna conferenza stampa anche in modalità virtuale proprio ora che la gente, che si è riavvicinata alla squadra, meriterebbe chiarezza e risposte. E le domande sono tante: perchè prevale la linea Galliani? Perchè Mezzaroma non aveva questo peso specifico quando era consigliere di Lega? Cosa succede con un nuovo focolaio? Si sta ponendo seriamente il problema della cessione della società in caso di serie A? Tutte domande che resteranno senza risposta, con la strada del silenzio che non porta da nessuna parte. Il giornalista è solo un tramite per la città e per i tifosi, è nell'interesse della società interagire e spiegare le cose come stanno dando a tutti le stesse possibilità di lavorare.

Sezione: News / Data: Lun 19 aprile 2021 alle 22:00
Autore: Luca Esposito / Twitter: @lucesp75
Vedi letture
Print