Lo abbiamo sottolineato in questi giorni, col passare del tempo le indiscrezioni stanno prendendo corpo diventando quasi delle conferme: solo con Coulibaly era nata una trattativa vera e propria, molti altri erano semplici sondaggi e non c'erano operazioni in dirittura d'arrivo. Se per Pajac l'ingaggio da 650mila euro netti era già ostacolo sufficiente per essere meno ottimisti, su tanti altri elementi la decisione è arrivata in queste ore: in avanti, al netto della partenza di uno tra Giannetti e Gondo, si cerca a titolo definitivo soltanto un under30 che possa essere patrimonio della Salernitana anche in futuro. Viceversa c'è il rischio concreto di restare così. La stessa società ha smentito l'ipotesi Regini, mentre per Carretta la situazione è differente. L'interesse c'è, Fabiani ha parlato con l'agente, ma i rapporti con il Cosenza sono tesissimi. Soltanto se la società mettesse sul tavolo una contropartita gradita come Tiago Casasola se ne potrebbe riparlare, viceversa Carretta sarà ceduto ad altre società ambiziose o potrebbe addirittura restare in Calabria fino a giugno senza tener conto che sarà perso a parametro zero. Ad ora, infatti, non c'è intenzione di rinnovare. 

Sezione: Esclusive TS / Data: Dom 10 gennaio 2021 alle 23:00
Autore: Gaetano Ferraiuolo
Vedi letture
Print