Sarà per l'assenza dei tifosi sugli spalti, sarà perchè questa squadra ha caratteristiche adatte per giocare in campo esterno, ma la Salernitana in trasferta sta iniziando a racimolare punti pesanti. Sembrano davvero lontani anni luce i tempi di quella doppia sconfitta con Empoli e Monza, quando i granata scesero in campo con eccessivo timore reverenziale quasi dimenticando di essere la capolista del campionato. Ad oggi i numeri migliorano anche lontano dall'Arechi, al punto che la Salernitana ha conquistato il quinto risultato utile consecutivo. Dopo i pareggi con Reggina, Pisa e Reggiana e il successo per 2-0 di Ascoli, ecco un blitz fondamentale che può cambiare definitivamente la stagione. L'ha decisa Djuric, di testa, sbloccandosi dopo tre mesi di astinenza. Con lo 0-1 di Cremona, più che meritato, il cavalluccio marino porta a cinque le vittorie in trasferta: in passato, detto di Ascoli, l'impresa era riuscita con Chievo, Cosenza e Venezia. Non propriamente campi semplicissimi e avversari di basso profilo. La prossima ci sarà tra dieci giorni, in un altro stadio tabù come quello di Cittadella laddove sono arrivate quasi sempre sconfitte anche cocenti. Ma ormai questa squadra ha deciso di scrivere la storia, chissà non possa accadere anche al Tombolato. 

Sezione: News / Data: Sab 06 marzo 2021 alle 23:00
Autore: Gaetano Ferraiuolo
Vedi letture
Print