Nella sconfitta col Monza, la Salernitana è sembrata meno brillante del solito dal punto di vista fisico ma anche mentale, considerando gli errori difensivi che hanno causato la sconfitta. Errori che di solito la retroguardia granata non commette. I dubbi sulla sospensione del campionato erano leciti, la squadra era infatti lanciatissima e sulle ali dell'entusiasmo dopo la vittoria col Venezia. Ma più di tutto si è sentita la mancanza di Fabrizio Castori in panchina. Tralasciando gli errori sui cambi, i calciatori hanno proprio avvertito l'assenza della propria guida. Il tecnico marchigiano infatti partecipa molto alla partita nell'arco di tutti i 90 minuti facendosi sentire e dando indicazioni continuamente. Difficilmente lo vedremo in panchina domani pomeriggio a Pordenone, si spera almeno di riaverlo nelle ultime due gare con Empoli e Pescara. Certo è che l'assenza del mister marchigiano non deve rappresentare un alibi per i giocatori, la Salernitana si sta giocando il campionato e bisogna tornare subito ad essere la squadra cinica e spietata che si è vista per gran parte del girone di ritorno.

Sezione: News / Data: Lun 03 maggio 2021 alle 12:00
Autore: Lorenzo Portanova
Vedi letture
Print