ESCLUSIVA TS - La Salernitana risponde a Galliani: "Rinvio? A queste condizioni"

29.10.2020 11:30 di Gaetano Ferraiuolo   Vedi letture
ESCLUSIVA TS - La Salernitana risponde a Galliani: "Rinvio? A queste condizioni"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Carlo Giacomazza/TuttoSalernitana.com

In merito alle parole dell’amministratore delegato del Monza Adriano Galliani che invitava implicitamente la Salernitana a chiedere il rinvio della sfida contro la Reggiana (che, ad oggi, perderebbe a tavolino a causa della positività di quasi tutti i tesserati), il direttore sportivo granata Angelo Fabiani ha dichiarato quanto segue intercettato telefonicamente dalla redazione di TuttoSalernitana: “Anzitutto volevo ringraziare il signor Galliani per il consiglio che indirettamente ci ha dato, è una persona che fornisce spesso spunti di riflessione. Per quanto riguarda la partita con la Reggiana, ritengo che bisognerebbe trovare una sorta di convergenza che consenta alle società di calcio e alle autorità competenti di ragionare a 360° e affrontare la questione in modo intelligente ed oculato. Siamo anche disposti a venire incontro alle esigenze della Reggiana, ci mancherebbe, a patto che la soluzione non danneggi nessuna delle due parti in causa. La Salernitana ha giocato ieri a Genova e la prossima settimana è impegnata nell’anticipo della settima giornata in quel di Ferrara. E’ chiaro che se non ci spostano quella partita o prevedono il recupero quando abbiamo 5-6 giocatori in giro per l’Europa con le Nazionali diventa complicato. Si apra un tavolo di discussione che tenga conto delle esigenze di tutti, in quel caso nessuno tirerà l’acqua solo al proprio mulino e si ragionerà in funzione del bene collettivo purtroppo messo a dura prova da questo virus”. A tal proposito sono state ore frenetiche anche in casa Salernitana: “Abbiamo saputo che alcuni giocatori dell’Ascoli, affrontati sabato scorso, purtroppo hanno il Covid. E  così, di ritorno dalla trasferta di Genova, mossi da una grande senso di responsabilità abbiamo effettuato test rapidi a tutta la squadra per evitare che un potenziale contagiato tornasse a casa e mettesse a repentaglio l’incolumità della famiglia. Domani, come da protocollo, ci saranno altri controlli a tappeto come, del resto, accade anche quando i nostri atleti tornano a Salerno dopo aver girato l’Europa con la Nazionale. Riteniamo di essere ben organizzati, siamo andati anche oltre quelli che sono i nostri obblighi per tutelare la salute dei giocatori, dello staff e di tutti i loro cari”.