CITTADELLA: le pagelle. Difesa da incubo, squadra non pervenuta

14.07.2020 00:55 di Orlando Aita   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
CITTADELLA: le pagelle. Difesa da incubo, squadra non pervenuta

Il Cittadella è ufficialmente in crisi di risultati. La squadra granata non vince una partita dallo scorso giugno: tre sconfitte consecutive e un ruolino di marcia che sta diventando sempre più negativo. La posizione in classifica è ancora ottima, ma urge immediatamente un cambio di passo. A Salerno gli uomini di Venturato sono stati surclassati dalla qualità e dalla potenza dei padroni di casa. Tanti errori commessi e una prestazione da rivedere assolutamente. 

Paleari 6: uno dei migliori in campo. Compie un autentico miracolo sul colpo di testa di Di Tacchio, non può niente sul tap-in vincente di Gondo. Ci mette del suo sul raddoppio granata. Nel complesso para quel che può. 

Mora 4,5: partita da dimenticare. Gioca soltanto un tempo e viene sostituito ad inizio ripresa. Rimandato.

Frare 5: alterna momenti di grande concentrazione, a momenti di totale black-out. Combina un mezzo disastro, insieme al suo portiere, sul gol di Lombardi. 

Camigliano 4,5: male, male, male. Non vince nessun contrasto, si fa quasi sempre saltare e regala pure un rigore alla Salernitana. 

Rizzo 5: sarà rientrato negli spogliatoi con il mal di testa. Non riesce a bloccare né le galoppate palla al piede di Cicerelli né quelle di Lombardi. 

Vita 5: lotta e prova a metterci del suo. Però non fa la differenza, comunque da apprezzare. 

Pavan 5,5: assente ingiustificato. Si rivede nel finale quando si procura il rigore poi sbagliato dal compagno. 

Gargiulo 6,5: ha segnato il suo primo gol in campionato. Partita da dimenticare a metà. 

Panico 5: non vince un duello fisico. E viene spesso sovrastato dalla potenza della retroguardia granata. 

Diaw 5: ci prova un paio di volte nel primo tempo, poi sparisce. Ha sbagliato anche un rigore.

De Marchi 5: non riceve nessun pallone giocabile. Ed è troppo statico. Poteva fare di più. 


Proia 5: entra ma il risultato non cambia. Tocca pochi palloni e non risulta mai decisivo. 

Branca 5: troppo stanco, non prende ma l'iniziativa. Male. 

Rosafio 5,5: corre, lotta, ma da solo non può nulla. 

Luppi 5: un solo tiro provato, tra l'altro anche brutto da vedere. 

Stanco s.v.