Nella sfida vinta contro il Frosinone, la Salernitana ha perso in un colpo solo due dei calciatori sempre presenti dal loro arrivo a Salerno nel mercato di gennaio: Coulibaly e Jaroszynski. Per motivi diversi Castori dovrà fare a meno dei due giocatori, tra i migliori del girone di ritorno. 

Con Coulibaly, i granata perdono un calciatore unico per quanto riguarda caratteristiche tecniche e fisiche. La squadra però ha dimostrato da subito di non soffrire la mancanza, comunque pesante, del centrocampista senegalese. Il polacco Jaroszynski invece è squalificato e salterà solo la gara di Chiavari contro la Virtus Entella. Con la mancanza dei due calciatori, Castori potrebbe pensare a qualche cambio, non solo di giocatori ma anche di modulo. 

Casasola a sinistra non è lo stesso calciatore che ammiriamo dalla parte opposta. Se non dovesse rientrare Durmisi si apre un buco a sinistra, considerando che Sanasi Sy non è considerato ancora pronto. Il francese però fu scelto dall'inizio nella gara col Vicenza, potrebbe esserci a sorpresa un suo impiego part-time sabato prossimo. Per quanto riguarda la sostituzione di Coulibaly, c'è Schiavone che scalpita e che da tempo non gioca una gara dall'inizio. Non è da escludere però la riconferma di Sofian Kiyine, che col Frosinone ha dato segnali di risveglio. Tutto ciò prevedendo la riconferma del 3-5-2.

C'è però l'opzione del 4-4-2 da inizio partita con possibile impiego di Veseli come terzino sinistro (qualora manchi Durmisi) anche se l'albanese offre garanzie più da centrale che da esterno. Con questo modulo, Cicerelli viaggia verso una maglia da titolare anche se per l'allenatore, il fantasista pugliese può rendere al massimo a partita in corso. Per il resto pochi dubbi (solo su chi affiancare Gyomber in difesa e Tutino in attacco). Una Salernitana camaleontica quindi, per il rush finale, ma sempre con lo stesso rendimento. 

Sezione: News / Data: Gio 08 aprile 2021 alle 18:00
Autore: Lorenzo Portanova
Vedi letture
Print