Il mondo del tifo granata piange la prematura scomparsa dello scrittore Pietro Nardiello. Ricoverato in ospedale da qualche settimana dopo aver contratto il Covid, lo storico tifoso della Salernitana aveva documentato i suoi sensibili miglioramenti attraverso alcune fotografie che gli hanno permesso anche di ricevere il sostegno di centinaia di persone. Il silenzio di questi giorni, tuttavia, non lasciava presagire nulla di buono e purtroppo c'è stato un improvviso peggioramento fino al decesso ad appena 48 anni. Un'altra, ennesima e drammatica notizia per il popolo granata che, di recente, ha perso altre figure di riferimento come Alfonso Memoli, Antonio Villari, Amatino Grisi e Federico Russo. Anche la Salernitana ha inteso ricordarlo con una nota sul sito ufficiale: "L’U.S. Salernitana 1919, la Proprietà, i dirigenti, l’Ufficio Stampa, i giocatori e tutto lo staff esprimono il proprio cordoglio per la scomparsa del giornalista e scrittore Pietro Nardiello e si stringono attorno al dolore che ha colpito la sua famiglia e i suoi colleghi”. In passato scrisse due libri dedicati alla Salernitana: uno su Agostino Di Bartolomei, un altro sui primi 5 anni di gestione Lotito-Mezzaroma. Anche la redazione di TuttoSalernitana lo ricorda con dolore e affetto porgendo alla famiglia le più sentite condoglianze.

Sezione: News / Data: Gio 06 maggio 2021 alle 20:00
Autore: Luca Esposito / Twitter: @lucesp75
Vedi letture
Print