A distanza di 48 ore, l'arbitraggio del signor Irrati di Pistoia continua a rappresentare argomento di discussione assai gettonato negli ambienti del tifo granata. "Come è possibile che un internazionale non veda un falo così netto?" è l'opinione più diffusa, sebbene il presidente Marco Mezzaroma abbia sgombrato il campo da ogni ipotesi di complotto sostenendo che "un arbitro che dà un rigore al 90' non può che essere in buona fede, dobbiamo essere bravi anche noi a sfruttare gli episodi. Non vogliamo alibi, nemmeno quando non ravvisano un penalty palese". Ad ogni modo chi ha memoria calcistica ricorderà che Illuzzi fu protagonista in negativo anche in passato. Stesso minuto, stessa area di rigore, sempre in uno scontro diretto che valeva la promozione. Il quel caso l'Alessandria di Sarri, davanti ad oltre 8000 spettatori, fu graziata dal fischietto toscano che, al 95', non ravvisò un fallo di ostruzione netto su Aurelio lanciato a rete. Vibranti le proteste da parte del direttore sportivo Nicola Salerno che, nella circostanza, inoltrò una lettera di protesta alla Lega senza ricevere adeguata risposta. Corsi e ricorsi storici, evidentemente il granata non è colore fortunato per un arbitro che, comunque, in questo 2021 non è partito proprio con il piede giusto...

Sezione: News / Data: Gio 04 marzo 2021 alle 22:00
Autore: Gaetano Ferraiuolo
Vedi letture
Print