Belec 6 – Incolpevole sul gol, ma sempre sicuro nelle uscite. Nella ripresa dice no alla conclusione di Johsnen.

Casasola 6,5 – Inizio in salita per l’argentino, che spinge poco e soffre tanto le incursioni di Di Mariano. Nella ripresa si scatena, sfiorando il vantaggio con una bella conclusione, servendo un gran cross a Djuric in occasione del palo e risultando decisivo col suo colpo di testa sul pareggio di Gondo.

Bogdan 6 – Prova senza sbavature del centrale croato, che nel finale aiuta anche in fase offensiva.

Gyomber 6,5 – Sempre in anticipo su Forte, gli concede pochissimo. In occasione del gol sporca appena il pallone, ma non riesce a spazzare. Per il resto prova imperiosa del centrale slovacco.

Veseli 5,5 – Johnsen è un cliente difficile e lui lo soffre non poco. Si propone raramente in avanti, attento più a coprire. Dal 73' Jaroszynski 6 - Entra col giusto piglio. Ci prova su punizione ma senza successo.

Kupisz 5,5 – Non pervenuto nel primo tempo, mentre più pimpante nella ripresa, ma senza incidere mai. Dal 65' Anderson 6 - Buon ingresso dell'italo-brasiliano, che porta frizzantezza alla manovra.

Schiavone 5,5 – Prova a giocare con pochi tocchi e velocizzare l’azione, ma il centrocampo è ingolfato e subisce i suoi dirimpettai. Dal 46' Djuric 6,5 - Ingresso decisivo quello del bosniaco. Tante sponde per i compagni e un palo che grida ancora vendetta. Sul secondo gol costringe Maenpaa all'uscita.

Di Tacchio 6,5 – Cuore e grinta da capitano per il numero 14, che difende, attacca, recupera palloni e va vicino al gol nel primo tempo. Imprescindibile.

Cicerelli 5,5 - Poche accelerazioni degne di nota del fantasista granata. Trova un bel destro a giro dal limite ma un super Maenpaa gli nega il gol. Dal 46' Capezzi 5,5 - Ingresso non tanto convincente dell'ex Sampdoria, che perde un pallone sanguinoso a pochi passi dall'area. Nel finale ci prova con una volèe pretenziosa spedendo a lato. Capezzi

Kiyine 6 - Si accende a sprazzi come al solito, ma nella ripresa porta avanti tanti palloni guadagnando diversi corner. Suo il traversone che porta al secondo gol.

Tutino 5,5 - Prova sbiadita dell'attaccante partenopeo, ben imbrigliato dalla retroguardia veneziana. Sfiora il gol ad inizio ripresa con una volèe dentro l'area. Dall'81' Gondo 8 - E' l'uomo della provvidenza granata. Realizza una doppietta in appena due minuti di un peso incredibile, mandando in visibilio tutti i sostenitori granata.

Castori 7 - Un altro capolavoro tattico del mister, ma anche un po' di fortuna. Stesso modulo usato a Chiavari, stesso risultato finale - una vittoria. La squadra ormai lo segue in tutto e per tutto. Il tecnico marchigiano sta disputando un campionato straordinario, inaspettato. Bene così, serviva una figura come la sua sulla panchina granata.

Sezione: News / Data: Sab 17 aprile 2021 alle 17:00
Autore: Orlando Aita / Twitter: @OrlandoAita1992
Vedi letture
Print