Daniele Sebastiani ha parlato ai microfoni di Rete8 dopo il ko del Pescara contro la Salernitana: "Bisogna dare una svegliata a tutti. Sappiamo già cosa fare sul mercato, si tratta di far capire a quelli che sono qui che oltre alla bravura devono metterci qualcosa in più. Vedo il mister lavorare con la squadra, i concetti li trasmette. Ma se poi non si gioca per tutti, quello che poi si prova in settimana sfuma. Oggi abbiamo affrontato una squadra che ha giocato palla lunga su Djuric. Diamo le colpe a chi le ha, bruciamo gli allenatori ogni anno e non va bene cosi. Rigoni? Non confermo nulla. Sappiamo cosa dobbiamo fare, voglio capire qualcosa e chi non ha voglia di stare a Pescara meglio che vada. Se voglio morire voglio farlo con chi è veramente è pronto a farlo fino alla fine. L'atteggiamento deve cambiare. Forse Pescara è diventata un'isola felice e io so essere anche una testa di cazzo".

Sezione: News / Data: Sab 23 gennaio 2021 alle 19:21 / Fonte: tuttopescaracalcio.com
Autore: Orlando Aita / Twitter: @OrlandoAita1992
Vedi letture
Print