La Salernitana è riuscita a mettere a segno la prima vittoria di questo anno. Una vittoria importante che ha spedito i granata al secondo posto in classifica, alle spalle dell'Empoli. Dopo il triple fischio mister Castori si è presentato in conferenza stampa  per rispondere alle domande dei giornalisti. 

Queste le sue parole: "Abbiamo passato un periodo negativo dal punto di vista dei risultati, ma che abbiamo già superato. Quella di oggi è la vittoria di un gruppo solido, compatto e che si vuole bene. E su questo non avevo dubbi. L'importante era portare a casa i tre punti e lo abbiamo fatto. Faccio i complimenti a tutta la squadra. Il centrocampo ha funzionato bene, ma pure l'attacco. Abbiamo fatto quello che dovevamo, abbiamo sbagliato poco o nulla. Non ho mai creduto al mercato di gennaio perché qualsiasi calciatore si va a prendere non arriva mai in forma e per recuperarlo ci vuole del tempo. Questa squadra è cresciuta tanto da agosto e dobbiamo continuare a lavorare verso questa direzione. Questione Tutino? Ho quattro attaccanti nell'organico e non posso far giocare sempre gli stessi: è proprio una questione naturale. Bisogna far rifiatare tutti perché la stagione è lunga.

"I ragazzi che hanno giocato oggi hanno dato una grande risposta, anche quando, nelle settimane scorse abbiamo perso, non abbiamo mai smesso di essere uniti. Anzi, insieme abbiamo analizzato tutti gli errori commessi. Bene Gondo e Cicerelli, ma ripeto tutti hanno fatto una buona prestazione. Il campionato è equilibrato, più degli altri anni. Sarà difficile mantenere questo ritmo, ma speriamo di essere sempre lì. E tutto quello che avremo lo metteremo in campo. Kiyine? Spero sia venuto a fare il tifo per noi, la società non mi ha detto nulla. Sicuramente qualcosa metteremo apposto nella rosa, ma ricordatevi chi verrà qui non sarà il salvatore della patria. Non ho sentito nessuno che vuole andare via, questo è meglio chiederlo al direttore. Il campo determina tutto, io mi baso su quello che vedo. Sono molto soddisfatto del cammino fatto finora, il girone di ritorno ci giocheremo le nostre chance. Coulibaly ha caratteristiche diverse dagli altri, nel senso che oltre a recuperare il pallone sa anche inserirsi. Ha 21 anni e può crescere, deve trovare ancora una buona condizione". 

Sezione: News / Data: Sab 23 gennaio 2021 alle 18:45
Autore: Orlando Aita / Twitter: @OrlandoAita1992
Vedi letture
Print