SALERNITANA - La voce dei tifosi: "Ora bisogna battere l'Ascoli"

04.07.2020 22:30 di TS Redazione   Vedi letture
Fonte: salernotoday
© foto di Carlo Giacomazza/TuttoSalernitana.com
SALERNITANA -  La voce dei tifosi: "Ora bisogna battere l'Ascoli"

La magia di Akpa Akpro, le sensazioni di Ventura, l'esplosione di Gondo, le giocate di Kiyine. I supporter aspettano che i granata proseguano sulla strada della continuità. La Salernitana batte la Juve Stabia e fa ben sperare i tifosi.

La voce dei tifosi: i commmenti post gara 4 luglio 2020

La voce dei tifosi

Mimmo Rinaldi fa i complimenti ad Akpa Akpro: "Il movimento di Akpa non l'ha mai fatto nessun attaccante della Salernitana negli ultimi 5 anni". Il commento di Paolo Toscano: "Cuore, grinta e determinazione! Giocare in dieci uomini tutta la partita non è stato semplice ma la squadra si è compattata ed ha agguantato la vittoria perché ci ha sempre creduto. Un elogio particolare va fatto a Gondo che ha fatto davvero una gran partita ed ha portato per mano la squadra fino alla vittoria". Antonio Positano: "Una boccata di ossigeno. Nel calcio c’è poco da inventare: Akpa migliore in campo e giocatore di categoria. L’altra faccia della medaglia è rappresentata da Gondo, giocatore poco dotato ma che in campo suda la maglia come pochi. Il resto non mi appassiona perché in un campionato mediocre mostriamo tutti i nostri limiti. Solito copione di un film già visto. Meritiamo di più". Ciro Troise: "Partita in salita vinta grazie a due giocate di Akpa Akpro e ad un paratone sul finale di Micai. Gondo tante volte criticato in passato ha disputato una bellissima partita: oltre alla rete ha fatto ammonire mezza squadra avversaria. Se trovassero qualche minuto in più nelle gambe ed un pizzico di motivazione, chissà. Ma la notizia del giorno è l’addio al calcio di Rosina. Con quattro anni di ritardo". Mario De Rogatis: "Finalmente, dopo partite sonnacchiosa, arriva una gara  emozionante, in cui i nostri non hanno mai mollato. Giocare quasi 90 minuti in inferiorità numerica non è stato facile, ma forse è stata l'espulsione a generare uno scatto di orgoglio che ci ha permesso di portare a casa i tre punti. Ho solo perso il conto degli squalificati che avremo in settimana, almeno 5 con Lombardi (Jallow merita una multa dalla società), ma la rosa è ampia e comunque il turn over è opportuno. Tre note del match: Akpa fa la differenza, nel passare alla difesa a quattro la squadra si è ben difesa e Gondo ha fatto reparto da solo. Ad Ascoli sarà difficilissimo.