I documenti ci sono, la firma sul contratto no. Un’altra giornata di trattative non ha portato all’attesa fumata bianca per la cessione della Salernitana richiesta dalla Federazione Italiana Gioco Calcio ai co patron Claudio Lotito e Marco Mezzaroma per non violare le norme federali in materia di multiproprietà. Una situazione di stallo che alimenta diverse voci incontrollate considerato pure che, oramai, si avvicina la scadenza fissata dalla Federcalcio per il prossimo 25 giugno quale termine ultimo per regolarizzare ogni cosa. E, soprattutto, evitare la mancata iscrizione al prossimo campionato di A a cui la Salernitana è arrivata classificandosi seconda nella stagione sportiva di Serie B terminata nelle scorse settimane. Da giorni sono in corso incontri, anche nelle ore serali, per trovare la strada giusta dopo una stagione sportiva conclusasi con la promozione in Serie A di Di Tacchio e compagni. Proprio Lotito ieri, dopo aver trascorso parte della giornata per arrivare a definire il nuovo allenatore della Lazio, Maurizio Sarri il cui nome è stato ufficializzato nel tardo pomeriggio, si è poi occupato delle cose di casa Salernitana con Mezzaroma e il ds Fabiani.

Sezione: News / Data: Gio 10 giugno 2021 alle 09:00 / Fonte: La Città
Autore: TS Redazione
Vedi letture
Print