Partita decisamente interessante questa sera allo stadio "San Vito-Marulla" di Cosenza, si affrontano la locale formazione di mister Occhiuzzi e la Salernitana di Fabrizio Castori. I granata, pur decimati dalle assenze, hanno la grande occasione per andare al primo posto in solitaria dopo il pareggio dell'Empoli e la sconfitta del Chievo, ma i padroni di casa hanno già fermato Frosinone, Lecce e Spal dimostrandosi forti con le più forti. Arbitrerà l'incontro il signor Dionisi che, ironia della sorte, ha esordito in B proprio dirigendo una gara della Salernitana.

COME ARRIVA IL COSENZA

La formazione di Occhiuzzi è imbottita di ex e quasi tutti dovrebbero partire dal primo minuto. Sicuri di una maglia il centrocampista Daniele Sciaudone (che, nell'esperienza di Salerno, litigò con Manolo Pestrin, attuale vice di Castori) e l'esterno Bittante, potrebbe esserci a sorpresa anche Raffaele Schiavi che è stato protagonista in positivo nel match di coppa Italia contro il Parma. Attacco formato da calciatori di grande rapidità, pronti a mettere in difficoltà l'inedita difesa campana: Baez e Carretta si muoveranno su tutto il fronte offensivo e non daranno punti di riferimento, scalpita Gliozzi che potrebbe completare un terzetto di assoluto spessore e pronto a dare filo da torcere a Gyomber e compagni. 

COME ARRIVA LA SALERNITANA

Granata senza difesa. Mancheranno, infatti, Karo, Veseli, Aya e Lopez. Quattro potenziali titolari. A questo punto mister Castori potrebbe gettare nella mischia dal primo minuto non solo il giovane esterno sinistro Baraye (prelevato dal Padova nell'ultimo giorno di mercato) ma anche Valerio Mantovani, cui ultima partita da titolare in  campionato risale al maggio del 2019. In mediana non si prescinde dal tandem Di Tacchio-Schiavone, sull'out mancino Cicerelli è leggermente favorito su Andrè Anderson, mentre Djuric sarà affiancato dal grande ex Gennaro Tutino che, stranamente, non segna dalla terza giornata di campionato contro il Pisa. Out anche il fantasista Lombardi e l'attaccante Antonucci, per una Salernitana in emergenza ma consapevole della possibilità di arrivare al big match col Cittadella da capolista a +2 sulla seconda. 

Sezione: News / Data: Dom 29 novembre 2020 alle 09:00
Autore: TS Redazione
Vedi letture
Print