Queste le dichiarazioni di Niki Mäenpää dopo la sconfitta subita a Salerno: “Prima di tutto secondo me abbiamo disputato un’ottima partita soprattutto nel primo tempo, quando avremmo potuto segnare ancora, poi nel secondo tempo abbiamo avuto alcune difficoltà. Credo di aver giocato una buona gara, credo di aver fatto 2-3 buone parate. Sul gol di Gondo ho sentito il contatto con Djuric e rivedendo le immagini mi sembra che il fallo fosse evidente. Sento la fiducia dell’allenatore e dei miei compagni di squadra, oltre che dello staff. Sabato purtroppo non abbiamo conquistato punti, la cosa importante è il risultato della squadra. È molto difficile dire quale sia stata la parata più complicata fra quelle che ho fatto. Di sicuro la cosa fondamentale è avere la massima concentrazione in ogni singolo intervento. Ovviamente tutti hanno visto le immagini di quello che è successo, gli episodi sono chiari. Tutti commettono errori, ci sono state decisioni avverse nel corso della partita, ma dobbiamo voltare pagina subito e pensare alla prossima partita. Sono entusiasta di questa esperienza in Italia. La differenza fra la Serie B italiana e la Championship inglese è soprattutto tattica, credo che il livello sia più alto rispetto al calcio britannico, mentre in Inghilterra è più intenso quanto a ritmo e a sviluppo dello stesso. La situazione Covid ha purtroppo originata questo stop del campionato, non ce lo aspettavamo ma questa decisione non cambierà più di tanto la nostra preparazione . Quello che ci aspetta è un mese intenso che dovremo affrontare con la massima concentrazione possibile. Per quanto riguarda la volata playoff, sono certo al 100% che riusciremo a raggiungerli. Se non sarà la promozione diretta proveremo a farlo attraverso i playoff. La Nazionale? Mi sono sempre reso disponibile, per la Finlandia darei tutto, ma senza alcuna pressione da parte mia. Essere tenuto in considerazione nell’ultima tornata di convocazioni mi ha fatto molto piacer

Sezione: News / Data: Mer 21 aprile 2021 alle 10:30 / Fonte: trivenetogol
Autore: TS Redazione
Vedi letture
Print