VICENZA - Di Carlo: "Puntavamo alla vittoria..."

20.10.2020 23:45 di Orlando Aita Twitter:    Vedi letture
Fonte: www.lrvicenza.net
VICENZA - Di Carlo: "Puntavamo alla vittoria..."
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Andrea Rosito

Anche Mimmo Di Carlo alla fine della partita ha risposto, nella consueta conferenza stampa, alle domande dei giornalisti. Ecco le sue parole: “Puntavamo alla vittoria, i ragazzi hanno fatto una buona gara. Nel primo tempo tecnicamente si è fatto molto bene, bisognava sicuramente concretizzare di più. L’impegno è stato buono, l’abbiamo studiata bene. Quando eravamo in fascia riuscivamo sempre a venirne fuori. Siamo stati un po’ lenti negli ultimi 10 minuti del primo tempo, nel secondo tempo, perciò, ho cercato di cambiare l’input spingendo i ragazzi a giocare di più in verticale. Penso che andare sotto e recuperare la partita contro una squadra forte è un segnale positivo e un motivo di orgoglio. Dobbiamo crescere in avanti, quando tutti staranno bene cercheremo di essere più incisivi. Ultimo passaggio? Bisogna crederci di più ed essere più determinati. Ma i ragazzi per quanto riguarda l’impegno sono stati straordinari. Su due partite in casa siamo andati sotto due volte, questa è una cosa che dobbiamo modificare subito e migliorare. Rigore Salernitana? L’arbitro ha valutato così e c’è poco da dire. Non posso permettermi di dire nulla ed è inutile discutere. Mi è piaciuta però la reazione, andando sotto con la Salernitana rischiavamo di fare il loro gioco, invece siamo stati bravi e attenti nelle marcature preventive. Il pareggio è il risultato giusto alla fine. Dobbiamo recuperare giocatori importanti come Nalini e Jallow, oltre a Samuele Longo e Meggiorini. Sono fiducioso che se continuiamo a lavorare duro ci toglieremo grandi soddisfazioni anche in attacco. Cambiata tutta la linea davanti?  Ho cambiato per essere più imprevedibili, sono contento per quello che hanno dato Gori, Guerra, Nalini e Giacomelli. Abbiamo provato a vincerla cambiando i 4 attaccanti, non ci siamo riusciti ma l’impegno è stato grande. Nessun attaccante in gol? Bisogna avere pazienza e farli crescere. Si devono conoscere bene. Solo Marotta, Guerra e Meggiorini si conoscono bene, tutti gli altri sono arrivati da poco. Quando staranno bene tutti saranno sicuramente dei valori aggiunti. Sabato a Ferrara? Questa è la B, noi dobbiamo farci trovare sempre pronti e giocare con coraggio, andando a migliorare la qualità dell’ultimo passaggio”.