La notizia dell'arrivo a Salerno di Julian Kristoffersen ha diviso l'opinione pubblica: da un lato i soliti detrattori che denigrano a prescindere senza nemmeno averlo visto all'opera, dal'altro i tifosi della Salernitana con un po' di sale in zucca che, postando anche qualche video interessante, non vedono l'ora di tastarne con mano le potenzialità. E così la redazione di TuttoSalernitana ha contattato Vincenzo Pisacane, il suo agente. Ecco le sue dichiarazioni: "Quando il primo febbraio si è chiuso il mercato, ho letto che la Salernitana non aveva preso l'attaccante pur avendo perso Giannetti in virtù del trasferimento al Pescara. Ho contattato in prima persona il direttore sportivo Angelo Fabiani, so che stavano facendo valutazioni su altri elementi e che ritenevano necessario aggiungere un tassello di prospettiva nel reparto offensivo. Il nome di Krisoffersen non gli era nuovo, aveva avuto ottime referenze da parte di alcuni amici in comune. Voglio ringraziarlo pubblicamente perchè è stato di parola: mi aveva chiesto due ore di tempo per organizzare tutto e chiudere l'operazione, precisamente due ore dopo mi ha contattato e siamo arrivati a Salerno. Il ragazzo era in Italia da una settimana, poteva firmare per il Pescara ma ci sono state delle situazioni burocratiche che hanno tardato il tesseramento. Quando ha sentito parlare della Salernitana non ha esitato un minuto: ci tiene tantissimo a ben figurare con la maglia granata".

Pisacane ci parla anche delle sue caratteristiche: "E' un "gigante atipico". Come tutti i calciatori dotati di grande struttura fisica è molto bravo nel gioco aereo, ma allo stesso tempo è agile e corre tanto. Ho avuto modo di interagire anche con il tecnico Fabrizio Castori, si è documentato e ha avuto referenze interessanti su un giocatore giovane, di grande prospettiva e che ha bisogno soltanto di un fisiologico periodo di adattamento per dimostrare il suo valore. Ha firmato un contratto di tre anni e mezzo, segno evidente che la società e la dirigenza hanno creduto immediatamente in lui. E' l'alter ego di Milan Djuric e alza il livello di una rosa già competitiva". Infine sullo scetticismo della piazza: "Faccio una battuta. Anche Ibrahimovic, fino all'età di 23 anni, non aveva segnato moltissimo. Oggi è il migliore al mondo nel suo ruolo. Un attaccante non si può giudicare dalle statistiche su wikipedia. Ha tentato l'esperienza asiatica, in un campionato prettamente fisico. In altre competizioni ha realizzato un buon numero di gol e sfornato tanti assist. Per caratteristiche favorisce molto gli inserimenti dei centrocampisti e della seconda punta, credo che con un allenatore esperto come Castori possa crescere ulteriormente. A mio avviso la Salernitana si è assicurata le prestazioni di un elemento valido". E se lo dice un vero esperto di attaccanti come Pisacane non possiamo che fidarci...

Sezione: Esclusive TS / Data: Mer 03 febbraio 2021 alle 18:00
Autore: Gaetano Ferraiuolo
Vedi letture
Print