MERCATO: Scognamiglio, Tozzi Borsoi, Rea. La fiera dei...tormentoni

19.05.2020 19:00 di Gaetano Ferraiuolo   Vedi letture
© foto di Carlo Giacomazza/TuttoSalernitana.com
MERCATO: Scognamiglio, Tozzi Borsoi, Rea. La fiera dei...tormentoni

La fiera dei sogni diventa spesso la fiera delle illusioni e delle invenzioni. La gente, spesso peccando di memoria corta, attribuisce grande credibilità ad alcuni organi di (dis)informazione che fanno il gioco dei procuratori, spinti dalla volontà di aumentare i click e guadagnare popolarità a scapito della passione della gente. Negli ultimi anni, soprattutto nell'epoca del web, saranno stati accostati alla Salernitana 3-400 giocatori che non sono mai stati trattati. Il classico "dietrofront" che è titolo utile a giustificare una bufala. Proponiamo di seguito alcuni dei "tormentoni" di mercato:

Mauro Vigorito: nell'estate del 2017, prima della firma di Radunovic e Adamonis, qualcuno lo dava già in ritiro, pronto a disfare la valigia per svolgere il primo allenamento agli ordini di Alberto Bollini. "La Salernitana?CI hanno contattato tante società, ma non abbiamo mai sentito alcun dirigente granata" la risposta dell'entourage. Potremmo aggiungere anche Iacobucci, accostato alla Salernitana per tre anni di fila soprattutto quando era tesserato per il Parma e si paventata una maxi operazione

Gennaro Scognamiglio: è forse il tormentone più ricorrente da quando il direttore sportivo Angelo Fabiani è tornato a Salerno. Effettivamente, nell'estate del 2014, era ad un passo dalla firma e la società lo aspettava in sede allo stadio con un triennale firmato e soltanto da depositare. Peccato che, durante il tragitto, arrivò la chiamata del solito Benevento che, per vincere il campionato, si limitava a seguire gli obiettivi della Salernitana. Una provvida sventura, dal momento che si virò su Maurizio Lanzaro. Un anno e mezzo dopo altro tentativo della proprietà, complici gli infortuni in serie dei difensori centrali: fumata nera, manco a dirlo. Ci sono, però, alcune testate giornalistiche che ripropongono la sua candidatura una sessione sì e l'altra pure. Il perchè resta un mistero. 

Luca Germoni: quando non si hanno notizie non c'è nulla di più semplice che elencare i nomi di alcuni giocatori tesserati per la Lazio di Claudio Lotito. Il terzino, tra i punti di forza della Juve Stabia, fu dato per acquisto certo in almeno tre circostanze. L'agente, tuttavia, ancora oggi si chiede come sia possibile "che il mio assistito abbia alimentato la fantasia dei media di Salerno. Non c'è stato assolutamente nulla, pur con la medesima proprietà".

Romano Tozzi Borsoi: come dimenticare il tormentone dell'estate del 2007, quando radiomercato ipotizzava un terzetto offensivo con Evacuo e Castaldo, senza dimenticare lo spezzino Saverino alle spalle. A Terni aveva fatto benissimo, castigando la brutta Salernitana di Bellotto in diverse occasioni. Mentre si sprecavano le schede e i video di presentazione, Fabiani era a Milano per chiudere con Arturo Di Napoli.

Lucas Correa: vi ricordate il centrocampista del Lanciano che fece faville in serie C disputando le migliori gare proprio contro la Salernitana? Fu effettivamente seguito per molto tempo, l'accordo sembrava ad un passo prima del dietrofront dell'entourage che spinse per Gallipoli. Sembrava potesse essere un talento dal futuro assicurato, in realtà si sono perse progressivamente le tracce.