Una vittoria importante, su un campo difficile com'è quello di Cremona, che continua ad alimentare il sogno Serie A della Salernitana. Dopo il triple fischio mister Castori si è presentato in conferenza stampa per rispondere alle domande dei giornalisti. . 

Ecco le parole del tecnico dei granata: "E' una vittoria importante, ottenuta contro un avversario forte. Non era facile vincere qui, ma lo abbiamo fatto da grande squadra. La nostra prestazione è stata quasi perfetta: siamo stati compatti, attenti e non abbiamo concesso nulla. Sono soddisfatto, il periodo di crescita sta continuando e questo è un ottimo segnale. I miei ragazzi lo sanno che devono impegnarsi al massimo durante la settimana, perché io metto tutti sullo stesso piano e non guardo né il nome né la carta d'identità: chi merita scende in campo. E di questa mentalità, poi, ne beneficia tutta la squadra. 

Come ho già detto, la Cremonese è forte. Non mi piace parlare dei singoli perché tutti hanno disputato novanta minuti straordinari: li abbiamo attaccati alti e ci siamo chiusi quando dovevamo. Abbiamo vinto perché siamo una squadra vera. Non facciamo tanti discorsi, il nostro obiettivo è quello di preparare al meglio la prossima partita e vincerla. Poi alla fine tireremo le somme. Abbiamo una condizione fisica, oltre che mentale fantastica e speriamo di mantenerla fino all'ultima giornata. Dopo un inizio di campionato eccellente, le tre sconfitte ci hanno fatto capire che non potevamo viaggiare su certi binari. Abbiamo riflettuto tanto su cosa cambiare e alla fine abbiamo trovato una soluzione. Ripeto: alla base di tutto, però, c'è il duro lavoro quotidiano. Non abbiamo subito gol perché abbiamo due portieri forti, che fanno il loro e ci trasmettono sicurezza. Poi la solidità tattica di questa squadra ormai è sotto gli occhi di tutti. Tutino? Stiamo giocando tanto, questa è la terza partita in otto giorni: delle volte mancano le energie mentali, ma non è il suo caso. Jaroszyński ha fatto bene, credo che abbia avuto dei semplici crampi. Non penso sia uno stiramento, domani valuteremo. Serie A? La Salernitana è qualcosa di straordinario: tutti sogniamo di andare a San Siro o allo Juventus Stadium. L'unica cosa che ora dobbiamo fare è lavorare, lavorare e lavorare".

Sezione: News / Data: Sab 06 marzo 2021 alle 16:35
Autore: Orlando Aita / Twitter: @OrlandoAita1992
Vedi letture
Print