Il tecnico azzurro Alessio Dionisi ha parlato alla vigilia della sfida contro la Salernitana: "Quella di mercoledì è stata una bella prestazione e sono soddisfatto per tutti quei ragazzi che io vedo crescere ogni giorno ma che avevano avuto meno possibilità di giocare. Non avevo dubbi sulla risposta della squadra, quanto sulla forza dell’avversario che ci trovavamo ad affrontare; volevamo far bene e ci siamo riusciti e ciò deve lasciarci la consapevolezza che c’è un gruppo forte che sta facendo bene e dove tutti meriterebbero di giocare. Allo stesso tempo abbiamo perso e adesso dobbiamo rituffarci nel campionato in una gara che conta di più per quello che dobbiamo fare e contro un avversario che forse è ancora più difficile del Napoli da affrontare”.

“La Salernitana è una squadra che può metterci in difficoltà così come noi possiamo mettere loro. Giochiamo con due tattiche e due moduli diversi, con due diversi modi di affrontare la gara. La Salernitana è un ostacolo difficile da affrontare e battere, dovremo superarci e fare la nostra partita. Mi aspetto una Salernitana che giocherà per sfruttare al meglio le proprie caratteristiche, fatte di attesa, ripartenza e verticalizzazioni rapide; parliamo di una squadra con qualità a livello individuale, forte nei singoli duelli, che spesso ha fatto gare di sacrifico avendo la bravura di colpire alla prima occasione. Da parte nostra dovremo esser bravi a far partita, senza disunirci nelle difficoltà: è una gara da tripla, noi giocheremo per ottenere il massimo e sono sicuro che dopo la gara di domani saremo più bravi se saremo soddisfatti di quanto fatto a prescindere dal risultato. L’approccio? Vogliamo ripetere quello delle ultime gare, anche se dopo la pausa spesso sono tutte prime partite e starà a noi non farla sembrar tale. Dovremo riapprocciare subito bene, Napoli credo che sia stata utile perché ci ha riportato subito dentro la partita e domani dovremo ripartire fin da subito. Salernitana arrabbiata dopo l’ultima gara? Lo siamo anche noi, ma a prescindere da ciò dobbiamo sapere, come detto, di aver di fronte una squadra forte, con qualità importanti a livello individuale e brava a sfruttare ogni singola occasione, ma allo stesso tempo dovremo essere bravi a sfruttare quelle che ci capiteranno ed entrare in campo con il giusto atteggiamento”.

“La gara di domani sarà solo la diciottesima e non deciderà niente. Potrà però darci consapevolezza, così come quelle che ci aspettano dopo: nel prossimo mese affronteremo tante squadre forti e queste sfide ci dovranno servire per aumentare la consapevolezza in vista nel finale di stagione. Saranno tutte gare difficili, a partite da domani, e come detto più volte dovremo affrontarle una alla volta, provando sempre a vincere. Se saremo squadra, faremo partita sono convinto che lotteremo per il nostro obiettivo, che ad oggi è mantenere la parte sinistra della classifica ma che dentro di noi sappiamo quale voglia essere. Mercato? Se arriverà qualcuno a darci una mano ben venga ma non siamo forzatamente alla ricerca di nuovi perché i ragazzi hanno fatto bene ino ad oggi. Sicuramente ci saranno difficoltà da affrontare da qui a fine anno ma questo gruppo ha grandi valori, tecnici ma anche e soprattutto morali, e sono ripartiti bene in questi giorni, con il giusto atteggiamento e il giusto spirito”.

Sezione: News / Data: Sab 16 gennaio 2021 alle 18:37 / Fonte: empolifc.com
Autore: Orlando Aita / Twitter: @OrlandoAita1992
Vedi letture
Print