Manca un mese esatto alla fine della regular season di questa Serie B, all’interno del quale restano sei gare da disputare (sette o otto per chi ha match da recuperare). Un mese che si prospetta essere ricco di colpi di scena, con tutti i verdetti ancora da stabilire.

La Salernitana di Fabrizio Castori, vincendo contro il Frosinone, tiene viva la speranza di agganciare nuovamente il secondo posto, pur essendo il Lecce ormai un treno in corsa. In vetta c’è l’Empoli, a quota 59, che ha poco da stare tranquillo. Ora più che mai, le partite possono pesare in maniera maggiore rispetto al solito.

A cominciare da quella in programma sabato 10 aprile alle 15, in casa della Virtus Entella. Una squadra che pare abbia definitivamente gettato la spugna – non vince in campionato dal 22 gennaio – ma contro la quale non sarà una passeggiata.

Sono ventindue i punti raccolti in 32 match giocati, 2 quelli collezionati nelle ultime cinque uscite. Quella di Vincenzo Vivarini è la formazione con più incontri persi in campionato (18), più reti incassate (51) e meno messe a segno (25). I tre punti sono arrivati soltanto in quattro occasioni.

I biancocelesti sono ormai ad un passo dal baratro: i punti da recuperare sulla quartultima sono 9, che in sei gare da disputare assomigliano fin troppo ad una mission impossible.

Contro la Salernitana, Vivarini dovrà fare a meno di Giuseppe De Luca, espulso dopo un’ora di gioco durante la sfida contro il Pordenone. Spazio dunque ancora a Morosini sulla sinistra, per il resto non dovrebbero esserci grosse variazioni rispetto all’undici titolare mandato in campo nello scorso turno.

Le occasioni per la Virtus Entella sono ormai ridotte all’osso, la salvezza è sempre più lontana. Ma la Salernitana lo sa, vietato abbassare la guardia.

Sezione: News / Data: Mer 07 aprile 2021 alle 20:30
Autore: Ferdinando Gagliotti / Twitter: @Ferdinandogagl3
Vedi letture
Print